Utilizzare le opzioni per ridurre il rischio finanziario significa innanzitutto conoscerle. Nella sua guida, quindi, Eugenio Sartorelli dedica un capitolo proprio alla terminologia del mondo delle opzioni spiegando le definizioni che permettono una migliore comprensione di questo importante strumento finanziario.

Le opzioni call e put. Sono contratti che danno la possibilità all’acquirente, contro il pagamento di un prezzo (premio) di acquistare (opzione Call) o vendere (opzione Put) a un determinato prezzo stabilito (strike price o prezzo base) il sottostante su cui si opera (azioni, indici, ect).

Esercitare un’opzione. Significa dare luogo al contratto. Chiaramente perché ci siano un contratto devono esserci due controparti. Il compratore di opzioni acquisisce un diritto a comprare o vendere il bene sottostante e quindi può scegliere cosa è meglio fare. Il venditore di opzioni, invece, ha l’obbligo di acquistare (se ha venduto Put) o di vendere se ha venduto Call) il sottostante al prezzo fissato se il compratore decide di esercitare l’opzione.

Opzioni di stile americano. In generale tutte le opzioni con sottostante azioni sono di tipo americano, cioè permettono di esercitare i diritti di acquistare o vendere a un prezzo stabilito sino alla scadenza dell’opzione.

Opzioni di stile europeo. Diversamente da quelle “americane” permettono di esercitare i diritti Call e Put solo a scadenza e non prima. Le opzioni sull’indice Ftse Mib di Borsa Italiana sono di stile europeo. In genere queste opzioni sono regolate in contanti.

Strike price o strike. E’ il prezzo base o base oppure prezzo di esercizio. Per chi acquista l’opzione è il prezzo al quale il sottostante, alla scadenza dell’opzione, verrà comprato (Call), oppure verrà venduto (Put).

Sottostante. È la variabile finanziaria alla quale si riferisce il contratto di opzione (azioni, indici, ect).

Premio. È il prezzo dell’opzione che chi acquista paga per avere il diritto di comprare (Call) o vendere (Put) il sottostante entro la data di scadenza (o alla data di scadenza) a un certo strike price.

Achille Perego