Bonus per la spesa e le bollette 2024, come ottenerli: isee, domanda e importi. La guida

Sono attivi gli aiuti per le famiglie in condizioni di difficoltà economica: ecco come ottenerli

Roma, 22 gennaio 2023 – Da gennaio sono attivi gli aiuti per le famiglie più bisognose previste dalla manovra economica del Governo. Due, in particolare, le misure più importanti: la carta “dedicata a te” e il bonus per le bollette di luce e gas. Ecco una piccola guida per sapere come ottenerli o evitare di perderli.

Bonus per bollette e spesa anche nel 2024
Bonus per bollette e spesa anche nel 2024

Carta “Dedicata a te”, occhio alla prima attivazione

Le norme incrementano di 600 milioni di euro per l’anno 2024 il Fondo destinato all'acquisto di beni alimentari di prima necessità da parte dei soggetti in possesso di un indicatore della situazione economica equivalente (c.d. ISEE) non superiore a 15.000 euro. Si ricorda che l’articolo 2 del decreto-legge 29 settembre 2023, n. 131, ha esteso l’ambito di operatività del suddetto fondo all’acquisto di carburanti, nonché, in alternativa a questi ultimi, di abbonamenti per i mezzi del trasporto pubblico locale.

Come si ottiene la card

La carta non è richiedibile dal cittadino, i beneficiari della Carta Dedicata a Te vengono individuati dall’INPS e dai Comuni. Sono questi ultimi a comunicare agli interessati l’assegnazione del beneficio e le modalità di ritiro delle carte presso tutti gli Uffici Postali. Per effettuare il ritiro è necessario presentare la suddetta comunicazione, un documento d'identità in corso di validità e il codice fiscale. Il titolare/utilizzatore della Carta Dedicata a Te dovrà effettuare il primo pagamento entro il 31 gennaio 2024, inoltre le somme dovranno essere interamente utilizzate entro e non oltre il 15 marzo 2024, previa perdita del beneficio.

Come si usa

Ad ogni Carta è associato un codice personale segreto, il PIN. La Carta può solo nei negozi alimentari abilitati al circuito Mastercard e che possiedono i Codici merceologici e gli altri requisiti previsti dal Ministero ; l'utilizzo è gratuito, non bisogna pagare alcuna commissione. Se dopo il suo rilascio non verrà eseguito un pagamento entro il 31 gennaio 2024, la carta verrà resa inutilizzabile.

Bonus sociale elettrico

La Finanziaria prevede da gennaio a marzo 2024 un contributo straordinario ai clienti domestici titolari di bonus sociale elettrico. E’ previsto uno stanziamento di 200 milioni di euro. I bonus sociali elettrico, gas e idrico sono una misura volta a ridurre la spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica, di gas naturale e idrica dai nuclei familiari in condizioni di disagio economico o fisico.

Approfondisci:

Casa: classe energetica determinante per la scelta

Casa: classe energetica determinante per la scelta

A chi spetta

Per attivare il procedimento per il riconoscimento automatico dei bonus sociali agli aventi diritto è necessario e sufficiente presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ogni anno e ottenere un'attestazione di ISEE entro la soglia di accesso ai bonus, oppure risultare titolari di Reddito/Pensione di cittadinanza. In particolare, per ottenere il bonus, il nucleo familiare deve avere un Isee non superiore a 15000 euro. La soglia sale a 30mila euro per un nucleo con almeno 4 figli a carico.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro