Giovedì 18 Aprile 2024

A Francoforte l’authority Ue antiriciclaggio

La nuova Autorità europea antiriciclaggio (Amla) sarà a Francoforte, scelta con 28 voti. Con oltre 400 dipendenti, inizierà nel 2025 per contrastare il denaro sporco nell'UE.

A Francoforte l’authority Ue antiriciclaggio

A Francoforte l’authority Ue antiriciclaggio

La nuova Autorità europea antiriciclaggio (Amla) avrà sede a Francoforte. Lo hanno deciso il Consiglio e il Parlamento europeo. Le altre otto città candidate, battute, erano tutte capitali, a differenza di Francoforte: Roma, Vienna, Vilnius, Riga, Dublino, Madrid, Bruxelles e Parigi. Nella votazione finale, si legge in una nota, "Francoforte ha ricevuto la maggioranza dei voti validamente espressi al primo turno di votazione ed è stata scelta per ospitare l’agenzia". La città tedesca si è aggiudicata la vittoria con 28 voti. Al secondo posto si è piazzata Madrid con 16 preferenze, seguita da Parigi con 6 voti e Roma con 4. Nessuna preferenza per tutte le altre candidate.

"L’Amla svolgerà un ruolo chiave nella lotta alle attività finanziarie illecite nell’Ue. Con più di 400 dipendenti, inizierà le sue operazioni a metà del 2025", spiega la presidenza di turno Ue del Belgio. I co-relatori Emil Radev (PPE, Bulgaria) ed Eva Maria Poptcheva (Renew, Spagna) hanno spiegato che l’agenzia anti-riciclaggio "cambierà le carte in tavola nella lotta al denaro sporco nell’Ue. Il sistema supervisionerà le entità finanziarie più rischiose, sorveglierà il settore non finanziario e svolgerà un ruolo cruciale nell’impedire agli evasori di eludere le sanzioni finanziarie mirate".

red. eco.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro