Giovedì 30 Maggio 2024

Treno fantasma, sospesi i due macchinisti Trenord offre loro il supporto psicologico

Lasciato come una "macchina in folle in discesa senza il freno a mano tirato". Così chi sta seguendo le indagini sull’assurdo deragliamento di un treno regionale, avvenuto mercoledì a Carnate (Monza), descrive la condizione in cui il convoglio è stato abbandonato dal capotreno e dal macchinista, scesi per una pausa al bar e che poi hanno provato a rincorrerlo, mentre quello era partito per una leggera pendenza del binario. Senza guida ha finito la sua corsa dopo 10 km perché instradato, per evitare il peggio, verso un binario tronco della stazione di Carnate, dove si è accartocciato. Uno strano incidente che poteva diventare tragedia, come lo sono stati di recente i disastri ferroviari di Pioltello e Lodi, ma che ha causato per fortuna solo un ferito lieve, l’unico passeggero a bordo. Ieri i due dipendenti di Trenord sono stati sospesi "cautelativamente" dalla società, che gestisce il trasporto ferroviario regionale e che ha offerto loro anche "un servizio di supporto psicologico".