Lunedì 24 Giugno 2024

Tanta voglia di mattone Gli stranieri spendono, impennata dei prezzi

Firenze è la città italiana tra quelle tra 100mila e 500mila abitanti dove il centro si svuota di fiorentini per il boom degli AirBnb e gli appartamenti valgono di più: ben 3.800 euro in media al metro quadrato. Ma il top del top dei quartieri più cari d’Italia – 18ª posizione della classifica stilata dal portale Immobiliare.it – è tutto nel fazzoletto che va da piazzale Michelangelo a Porta Romana. Con i suoi 5.100 euro al metro quadro, precede le zone più centrali di San Lorenzo (5mila al mq) e Santa Maria Novella (4.900) e le colline vip di Bellosguardo (4.600) e Pian dei Giullari (4.500), secondo i dati Omi, l’Osservatorio del mercato immobiliare (febbraio 2023). Chi può permetterselo cerca una casa grande, meglio se con vista o con giardino. E tra quelli col portafogli più fornito ci sono sempre più gli stranieri: l’identikit di chi punta a un immobile a due passi dalla terrazza più bella del mondo è cambiato e racconta che l’80% degli acquirenti non è italiano. "Persone che scelgono Firenze per viverci", sottolinea Arrigo Brandini, presidente Fimaa, la Federazione Mediatori agenti d’affari di Confcommercio Firenze.

L’emergenza Coronavirus degli ultimi anni infatti non ha frenato la voglia di mattone. Anzi, ha fatto nascere nuove esigenze. "Oggi le persone più facoltose preferiscono immobili di pregio, in zone verdi ma vicine ai servizi. Ecco perché in tutta l’area compresa dal piazzale Michelangelo a Porta Romana i valori sono anche più alti rispetto a punti più centrali, come il Duomo o Santa Maria Novella", aggiunge Brandini. Nonostante negli ultimi tre mesi, i prezzi siano in lieve diminuzione (-0,09%), Firenze resta tra le città con più appeal dello Stivale. Sempre secondo i dati dell’Omi, il prezzo medio degli appartamenti è di circa il 63% superiore alla quotazione media regionale, pari a 2.325, ed è anche di circa il 31% superiore alla quotazione media provinciale (2.890). "Chi ha la possibilità di scegliere – aggiunge Brandini – preferisce un alloggio che sia appena fuori dal centro, e quindi con possibilità di parcheggio, e ben servito da trasporti, scuole, supermercati. I valori per la zona del piazzale Michelangelo sono storicamente superiori al resto della città anche se nell’ultimo anno sono lievitati ulteriormente in quando la domanda è di gran lunga superiore all’offerta".

Rossella Conte