1 La situazione

Negli ultimi mesi, a partire dall’appoggio al governo Draghi, il Movimento 5 Stelle

è precipitato nel caos. Diverse

e di varia natura le spine sul cammino dei pentastellati,

in primo pano la questione della leadership

e sulla ’forma-partito’

2 Chi comanda chi

In un primo momento

si fa strada l’idea

di ’promuovere’ l’ex premier come leader del M5s. Conte pensa a una riforma dello Statuto per un partito più tradizionale, con una sede

e un apparato dirigente

(nella foto Vito Crimi)

3 Il litigio

Nonostante numerosi incontri, però, l’idea di un nuovo Statuto porta a uno scontro molto forte tra il garante

e fondatore Beppe Grillo e Giuseppe Conte. Addirittura la tensione arriva a livelli così alti che si ipotizza una lista dell’’avvocato del popolo’