Giovedì 20 Giugno 2024

Saman, un’altra udienza per l’estradizione del padre

Saman, un’altra udienza  per l’estradizione del padre

Saman, un’altra udienza per l’estradizione del padre

Ci sarà almeno un’altra udienza a Islamabad, fissata per il 4 maggio, per la decisione sull’estradizione chiesta dall’Italia per Shabbar Abbas, il padre di Saman (foto) accusato dalla Procura di Reggio Emilia e dai carabinieri dell’omicidio della figlia 18enne, in concorso con quattro familiari. In quell’occasione il pubblico ministero esporrà le osservazioni finali sul caso. Nel corso dell’udienza di ieri il difensore pachistano di Abbas ha richiesto un ulteriore termine per depositare le proprie conclusioni e ha eccepito la mancanza di un trattato di estradizione tra Italia e Pakistan. Il magistrato ha replicato che il termine per il deposito delle memorie è ormai trascorso e ha ritenuto infondata l’eccezione. A margine dell’udienza, il legale di Abbas ha presentato l’atto di nomina dell’avvocato Simone Servillo, legale di fiducia nel processo in corso davanti alla Corte di assise di Reggio Emilia, con udienza il 12 maggio, durante la quale Shabbar potrebbe partecipare in videoconferenza.