Giovedì 13 Giugno 2024

Riforma della giustizia in Israele, altri cortei contro Netanyahu Il figlio: "Manifestanti come i nazisti"

Migration

Per l’undicesimo sabato consecutivo decine di migliaia di israeliani si sono raccolti nel centro di Tel Aviv per protestare contro la riforma giudiziaria del governo Netanyahu ritenuta un rischio per la democrazia. Proteste si sono tenute in 120 località. A Karkur centinaia di dimostranti sono stati dispersi con un cannone ad acqua dalla polizia, che ha anche compiuto arresti. E a far rumore sono state anche le parole di Yair Netanyahu, figlio del primo ministro, che ha paragonato i manifestanti alle "camicie brune" naziste. "Cosa è successo in Germania negli anni ‘30? – ha detto alla radio –. C’erano teppisti pagati responsabili del terrorismo. C’erano membri delle SS nei seggi elettorali che picchiavano coloro che cercavano di votare per un altro partito. Hanno bruciato il Reichstag come ora hanno cercato di bruciare la Knesset".