Sabato 22 Giugno 2024

Orsa JJ4 catturata, Fugatti: “Avremmo voluto abbatterla sul posto”

Il presidente della Provincia di Trento: “Se il Tar ci darà ragione l’esecuzione avverrà tramite eutanasia”

Roma, 18 aprile 2023 - Una notizia che “avremmo voluto dare nel 2020”, che genera “soddisfazione” ma anche “amarezza e tristezza per quanto accaduto”. Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, fa il punto sulla cattura avvenuta questa notte dell'orsa Jj4, individuata come responsabile dell'aggressione mortale al runner Andrea Papi nei boschi di Caldes, e torna sulle polemiche relative agli orsi in Trentino. Jj4, su cui pende un'ordinanza di abbattimento sospesa per il momento dal Tar, è stata catturata con la modalità della gabbia-tubo ed è ora a Casteller: “Si tratta di un esemplare pericoloso che in questi giorni ha dato segni di forte aggressività nelle foto trappole. La sicurezza dei nostri operatori è stata prioritaria, c'è stato un lavoro selettivo e di pazienza per la cattura”, ha detto Raffaele De Col, dirigente del Corpo forestale.

Il presidente della Provincia di Trento Fugatti (Ansa)
Il presidente della Provincia di Trento Fugatti (Ansa)
Approfondisci:

Gli orsi e il turismo in Trentino. La nazionale svizzera dà forfait: "Allenamenti troppo rischiosi"

Gli orsi e il turismo in Trentino. La nazionale svizzera dà forfait: "Allenamenti troppo rischiosi"

La sospensiva del Tar sarà efficace fino all'udienza convocata per l'11 maggio ma Fugatti auspica che "si possa anticipare la decisione. Da parte nostra, in caso di giudizio positivo, procederemo all'abbattimento”. Esecuzione che, eventualmente, avverrà tramite lo strumento dell'eutanasia: “Non c'è l'idea dello sparo cruento se non in condizioni di immediato pericolo”, assicura De Col. 

Noi avremmo voluto abbattere l'orsa sul posto”, incalza Fugatti sottolineando che “la nostra preoccupazione ora non è Jj4 ma tenere in piedi il progetto Life Ursus e per farlo occorre garantire la convivenza uomo-animale. Jj4 è un tema passato”.

“Chi vuole bene al progetto non deve preoccuparsi di Jj4, altrimenti fa ideologia. Chi vuole bene a questo progetto ci aiuti a trasferire gli altri esemplari, altrimenti il progetto fallirà, ci saranno altri attacchi. Chi vuole bene al progetto non pensi a Jj4 ma agli altri 70 esemplari da trasportare", afferma ancora Fugatti rispondendo anche alla proposta della LAV di prendere in custodia l'orsa catturata: “Vale sempre la nostra proposta, si prendano anche gli altri 70 esemplari”.

Oggi inoltre è stato convocato il Comitato di sicurezza, durante il quale si parlerà di Mj5, su cui “c'è già il parere favorevole dell'Ispra all'abbattimento, e di M62, per cui chiederemo a Ispra un nuovo parere - conclude Fugatti -. Ora ci attiviamo per la cattura di Mj5, ma sarà difficile perché è un maschio aggressivo e molto veloce. I tre esemplari, Jj4, Mj5 e M62, sono l'aspetto che ci interessa nell'immediato, poi ci aspetta il tema del futuro del progetto, i numeri devono tornare a quelli che erano all'origine, e cioè una cinquantina di esemplari”.