Sabato 25 Maggio 2024

Omicidio a San Gregorio di Catania: fermato il fratello della vittima: “Ha sparato davanti al figlio 20enne”

Anni di liti sfociati nel delitto. Rosario Vitale si è costituito: “Ho ucciso mio fratello Davide”

Uccide il fratello durante lite nel Catanese, fermato

Uccide il fratello durante lite nel Catanese, fermato

Catania, 25 maggio 2023 – Una lite per soldi finita nel sangue. E’ questa la ricostruzione dei carabinieri che all’alba hanno fermato un uomo di 50 anni, Rosario Vitale, con l’accusa di aver ucciso il fratello. E’ successo a San Gregorio, paese della provincia di Catania, in via Masaccio, dove intorno alle tre di notte, si sono uditi degli spari.  

La vittima si chiamava Davide Vitale, aveva 44 anni: è stato raggiunto alla testa e al torace da due colpi di pistola, dei tre o forse quattro esplosi dall’assassino.

Uccide il fratello durante lite nel Catanese, fermato
Uccide il fratello durante lite nel Catanese, fermato

Secondo i militari della Compagnia di Gravina, che indagano sul fatto, i due fratelli discutevano per questioni economiche legate alla proprietà di una palazzina. Davide, che secondo alcune fonti era tossicodipendente, con precedenti, si sarebbe presentato a casa del fratello, minacciandolo con un coltello. I dissidi andavano avanti da tempo. C'entrerebbe anche il fatto che Rosario, un cuoco anche lui con precedenti penali, non gradiva la presenza nello stabile dell’ex convivente del fratello. 

Al culmine dell’ultimo diverbio stanotte Rosario avrebbe premuto il grilletto della sua Beretta calibro 9x21, che deteneva illegalmente e che ora è sotto sequestro, insieme al coltello di Davide.  Tutto questo alla presenza del figlio 20enne. Il presunto killer si è costituito, dopo aver spostato il cadavere nel cortile dell’abitazione. Ora si trova nel carcere Piazza Lanza di Catania.