Giovedì 18 Aprile 2024

Nasce il Consiglio nazionale delle ragazze e dei ragazzi

Una realtà istituita dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza (Agia) nell’ambito del sistema ‘iopartecipo’ per la partecipazione diretta alla vita pubblica dei minorenni. Domani la prima riunione a Roma

Nasce il Consiglio nazionale dei ragazzi e delle ragazze

Nasce il Consiglio nazionale dei ragazzi e delle ragazze

Roma, 22 febbraio 2024 – Prende forma il Consiglio Nazionale delle ragazze e dei ragazzi (Cnrr). Si riunirà per la prima volta domani a Roma, dopo mesi di attività preparatoria. Una realtà voluta e istituita dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza (Agia) nell’ambito del suo sistema “iopartecipo” dedicato alla partecipazione diretta dei minorenni.

Questo nuovo organismo sarà una sorte di piccolo parlamento dei più giovani: composto da 50 ragazze e ragazzi tra i 13 e i 17 anni, provenienti da diverse regioni italiane e da diverse esperienze nasce per dare alle più giovani generazioni la possibilità di esprimere la propria prospettiva e di contribuire alla vita pubblica, in modo diretto, su temi e questioni che verranno decise dal Consiglio stesso nel corso del suo mandato, un mandato che per ora si estende fino al 2025.

La qualità dell’istruzione, le infrastrutture scolastiche, la tutela dell’ambiente, la salute mentale, l’accesso ad una sanità pubblica di qualità e l’accesso a sostegno psicologico sono solo alcune delle tematiche già rilevate attraverso una serie di laboratori e di incontri con centinaia di ragazze e ragazze in tutto il territorio nazionale realizzati nella fase che ha condotto alla composizione del Consiglio.

"Sin dall'inizio del mio mandato ho creduto nella necessità di valorizzare la partecipazione dei ragazzi –commenta l'Autorità garante Carla Garlatti –. Con questo sistema finalmente possiamo offrire uno spazio aperto a tutti, dove ciascuno potrà trovare il modo di far arrivare la propria voce alle istituzioni".

“Le più giovani generazioni hanno ancora spazi troppo limitati di espressione”, spiega Pippo Costella di Defence for Children Italia, l’organizzazione a cui è stato affidato da Agia il compito di facilitare la costituzione e lo sviluppo del Consiglio “l’ascolto di ciò che i ragazzi e le ragazze pensano e propongono può fornire traiettorie di senso originali e importanti che possono ispirare e orientare le scelte degli adulti a beneficio di tutti”.

Lo sviluppo dell’iniziativa si radica nel ricco panorama di esperienze di partecipazione diretta dei minorenni presente in Italia ed è sostenuto, fin dall’origine, da una rete di importanti organizzazioni che considerano la partecipazione e l’ascolto delle più giovani generazioni come dimensione centrale della propria mission.

La seduta di insediamento del Consiglio si terrà nella sede dell’Autorità Garante domani venerdì 23 febbraio dalle 15 alle 18 e sarà trasmessa in streaming sul sito iopartecipo.garanteinfanzia.org. Dopo questo primo momento inaugurale i ragazzi e le ragazze giunti da tutta Italia a Roma si riuniranno per scegliere i temi da affrontare e organizzare il lavoro per i prossimi mesi. Un lavoro, a misura dei ragazzi e delle ragazze, che certamente sarà ispirato e accompagnato da fondamentali momenti di gioco, di conoscenza e di socializzazione.