Martedì 16 Aprile 2024

Morbillo, focolaio a Cantalice: 22 casi in provincia di Rieti. “Infezioni in aumento in Italia e all’estero”

Sono tutti adulti i pazienti del comune reatino, uno solo è stato ricoverato in ospedale. Oms: stanno aumentando i casi di morbillo in Europa

Morbillo, casi in aumento in Italia

Morbillo, casi in aumento in Italia

Roma, 13 marzo 2024 - Un’epidemia di morbillo è in corso in un comune nel reatino: 22 casi dell'infezione sono stati isolati a Cantalice. Al momento un solo paziente è ricoverato nel reparto di malattie infettive dell'ospedale De Lellis. Il focolaio, che riguarda solo adulti fanno sapere fonti sanitarie, è seguito dal Servizio di igiene e sanità pubblica della Asl di Rieti. Una situazione limite, ma che rispecchia un po' quanto sta accadendo e viene segnalato da più parti: stanno aumentando i casi di morbillo in Italia e in Europa.

Morbillo in aumento

Il morbillo è tornato a salire dopo l'epidemia di Covid, con un forte aumento in tutta Europa, come ha denunciato l'Oms: 21mila ospedalizzazioni e 5 morti. In Italia la situazione è controllata dal sistema di sorveglianza coordinato dal Dipartimento malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, che ha registrato nello stesso anno 43 casi di morbillo, dato in netta risalita rispetto ai 15 del 2022. E il 2024 non è partito bene con 64 casi: 29 casi segnalati a gennaio e 35 a febbraio, dicui il 30%-40% importati fa sapere l'Istituto superiore di sanità (Iss).

Appelli a vaccinarsi

L'allarme è stato lanciato anche dal direttore della Clinica di malattie infettive Matteo Bassetti, che di recente parlando del boom della malattia nel mondo, soprattutto nei giovani, invitando a vaccinarsi: "È in corso in tutto il mondo una ripresa dei casi di morbillo in particolare tra il 2022 e il 2023: solo in Europa si sono registrati 30mila casi, in Italia si è registrato un aumento significativo. Siccome la fascia di età più colpita sembra essere quella tra 15 e 30 anni, bisogna essere preparati e verificare la possibilità di offrire a queste persone il ciclo vaccinale completo. Il morbillo, infatti, è una malattia grave, molto contagiosa, che fino al 30% dei malati può dare delle complicanze: due casi positivi su tre rischiano l’ospedalizzazione e sono stati registrati anche recentemente casi mortali". Anche Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università Statale di Milano, negli ultimi giorni ha lanciato un appello per una campagna vaccinale contro il morbillo.

Vaccinazioni in calo

Il problema è proprio lì: davanti a un aumento dei casi di morbillo si registra un calo delle vaccinazioni. Una conseguenza del periodo di Covid, e delle campagne anti vaccinazioni esplose e che ora stanno investendo anche altre malattie. Come ha sottolineato Pregliasco il rischio "che la negatività diffusa sul vaccino Covid influenzi anche la vaccinazione anti-morbillo. E' una malattia con una contagiosità elevatissima. Un'infezione quindi davvero difficile da controllare".

Variante non rilevabile

Se a questo poi si aggiunge lo studio dell'università di Milano e dell'Iss su una variante del morbillo che riesce a sfuggire ai test molecolari in uso, si può comprendere che la vigilanza vada tenuta alta come suggeriscono gli specialisti. L’Iss ha comunque assicurato che è altamente improbabile che questa variante possa sfuggire al vaccino, invitando a non lasciarsi convincere dalle sirene anti vax. Questo virus "è molto stabile e da oltre 60 anni la vaccinazione conferisce una protezione efficace contro tutti i genotipi circolanti", ha chiarito l'Istituto superiore di sanità in una nota di approfondimento sullo studio fatto con la collaborazione dell'università di Milano.

Morbillo nel mondo

Nel resto del mondo poi il bom del morbillo è evidente, troviamo focolai di morbillo dagli Stati Uniti al Burkina Faso, senza distinzione di Continente. Ad esempio il focolaio registrato nella contea di Broward è diventato anche argomento in campagna elettorale, e del resto la Florida è uno dei 15 stati americani che quest'anno hanno registrato casi di morbillo. Preoccupante invece l'epidemia in Burkina Faso, dove negli ultimi 4 mesi per più di 2000 bambini c'è stata una sospetta diagnosi di morbillo. A lanciare l'allarme è stato Save the Children, spiegando che dallo scorso novembre il Paese ha registrato una cifra di casi pari a quella dell'intero 2023, e sette vittime. Secondo l'Oms, nel 2023 i casi di morbillo sono aumentati del 79% rispetto all'anno precedente per colpa delle mancate vaccinazioni, conseguenza del sovraccarico dei sistemi sanitari durante la pandemia del Covid-19.