Domenica 19 Maggio 2024

Moglie sotto inchiesta,. Sanchez non si dimette: "Resistiamo al fango"

Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato di continuare alla guida del governo di Spagna dopo una pausa di riflessione, denunciando campagna diffamatoria contro sua moglie.

Moglie sotto inchiesta,. Sanchez non si dimette: "Resistiamo al fango"

Moglie sotto inchiesta,. Sanchez non si dimette: "Resistiamo al fango"

Il premier spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato di aver "deciso di continuare alla guida del governo di Spagna". "Ho deciso di andare avanti con più forza alla guida del governo di Spagna", ha detto Sanchez, che ha annunciato la decisione al re Felipe VI, dopo 5 giorni di suspence per "una pausa di riflessione", in cui si è appartato dalla vita pubblica, dopo una campagna "senza precedenti" mossa dalla destra e dall’estrema destra contro sua moglie, Begona Gomez (insieme nella foto), diretta a suo dire "a distruggere lui e il suo governo".

"Da troppo tempo abbiamo lasciato il fango contaminare la nostra vita politica", ha aggiunto il premier socialista, che nel suo messaggio istituzionale non ha fatto riferimento a una eventuale mozione di fiducia sul suo governo di coalizione progressista. Dopo l’apertura di un’inchiesta sulla base della denuncia di presunta corruzione e traffico di influenze, mossa dal sindacato Manos Limpias, nei confronti della moglie, Sanchez aveva annunciato in una lettera alla cittadinanza di 4 pagine postata mercoledì su X, la pausa di riflessione, che ha tenuto col fiato sospeso il paese.