Venerdì 24 Maggio 2024
LUCA BOLOGNINI
Cronaca

L'utero in affitto è un mercato. Quanto costa e quanto guadagnano le madri surrogate

Il costo di una maternità surrogata acquistata negli Usa può anche arrivare a 160mila euro. Si possono scegliere le donatrici in un book fotografico: se sono belle il prezzo è più alto

La maternità surrogata potrebbe diventare un reato universale

La maternità surrogata potrebbe diventare un reato universale

Roma, 21 marzo 2023 - Da 13mila a oltre 160mila euro. Sono davvero molte le possibilità offerte ai single e alle coppie (etero od omosessuali) che decidono intraprendere il percorso della maternità surrogata. Il prezzo, ovviamente, varia a seconda del servizio richiesto e non include – nella stragrande maggioranza dei casi – le spese di viaggio e soggiorno. Sì, perché in Italia questa pratica non è legale e quindi si è costretti ad andare all’estero. I Paesi più vicini sono Grecia, Cipro, Repubblica ceca. Anche l’Ucraina era una meta molto gettonata, ma per questioni di sicurezza molte agenzie hanno chiuso le loro cliniche nel Paese quando è scattata l’invasione russa.

Coma funziona

La maternità surrogata può essere di due tipi: tradizionale o gestazionale. La prima prevede che la madre surrogata sia la madre biologica del bambino, visto che dona il proprio ovulo. Questa pratica è vietata nella maggior parte degli Stati. Nella maternità surrogata gestazionale, invece, l’embrione – che viene trasferito nell’utero della madre surrogata – è ottenuto dall’unione in laboratorio di ovulo e sperma. In questo modo viene esclusa completamente la connessione genetica della madre surrogata con il feto.

I pacchetti

Le agenzie che offrono i servizi di maternità surrogata in Europa sono molte e il prezzo varia a seconda delle richieste. Il pacchetto base della Success – con sede a Cipro e cliniche anche in Georgia, Grecia, Ucraina, Colombia e Messico – parte da 13mila euro. Lo possono acquistare solo le coppie eterosessuali, la madre deve essere la donatrice e la madre surrogata viene fornita dalla coppia. Per gli uomini single e le coppie gay il prezzo di partenza è 31.950 euro. Cosa si acquista? Una fertilizzazione in vitro con madre surrogata e ovuli da donatrice. "Per le coppie gay maschili – spiega Lena, consulente della Success – c’è anche la possibilità di avere due figli da due madri surrogate diverse (e conseguenti donatrici), utilizzando lo sperma di entrambi i partner". Le donne single, invece, devono affrontare una spesa minima di 52.950 euro. Ovuli e sperma da donatori sono compresi e non c’è alcun limite d’età per i clienti. Il pacchetto ‘Vip senza limiti’ comprende tutti i servizi descritti, ma garantisce un numero illimitato di fecondazioni. Soddisfatti o rimborsati, con garanzia al 100% di avere un bambino.

Negli Stati Uniti i prezzi sono decisamente più alti. In media una maternità surrogata costa al cliente tra i 90mila e i 160mila euro. Molto dipende dallo Stato che si sceglie: la California è tra i più cari e generalmente si paga un 10% in più.

Gli optional

I prezzi dei pacchetti ovviamente salgono a seconda della madre surrogata e dei donatori scelti. La Success, per quanto riguarda le prime, offre la possibilità di ingaggiare donne sposate, single o divorziate tra i 18 e i 24 anni, tra i 25 e i 29, tra i 30 e i 35 e tra i 36 e i 40. Per quanto riguarda i donatori, oltre all’età si può scegliere l’altezza, il peso, il colore dei capelli, degli occhi e il gruppo sanguigno. Anche l’aspetto è opzionabile. La società, infatti, mette a disposizione del cliente dei book fotografici dei donatori. In questo modo, se sono disponibili, si può scegliere una persona precisa, prendendo in considerazione anche i fattori estetici. Alcuni donatori sono considerati ‘Vip’ e ovviamente sono più costosi.

Le madri surrogate

Per quanto riguarda le donne che decidono di aiutare single e coppie ad avere figli, i compensi variano. Se la legislazione prevede solo la donazione altruistica, il cliente si farà carico di coprire tutte le spese sostenute dalla madre surrogata. Non ci sarà di fatto alcun guadagno. Le cose cambiano nei Paesi dove si può ricevere un compenso. Gli Stati Uniti sono molto trasparenti per quanto riguarda questo aspetto. SurrogateFirst è un’azienda che si occupa di trovare madri surrogate. Il compenso prima del parto è di 6.400 euro e comprende oltre a un assegno mensile di 280 euro diversi benefit e rimborsi, tra cui spese di viaggio per 1.400 euro e 2.800 euro di consulenze legali indipendenti. Dopo la nascita del bambino, l’azienda mette a disposizione 560 euro per nuovi vestiti, 9.300 euro di compensazione per gli stipendi persi (4.600 euro per quelli del coniuge). Sommando tutte le voci si arriva a oltre 40mila euro. In caso di gravidanza multipla, la madre riceve altri 9.300 euro per ogni figlio dopo il primo. Secondo i calcoli del Fertility Center di Las Vegas, a seconda dei casi, il guadagno per una madre surrogata può variare tra i 32mila e i 60mila euro.