23 dic 2021

Mascherine FFP2, nuovo decreto: ecco dove sono obbligatorie

Stretta del governo per fermare l'avanzata dei contagi e della variante Omicron. Chirurgiche anche all'aperto e FFP2 in alcuni casi al chiuso. Galli: "Assolutamente d'accordo"

featured image
Mascherina FFP2 obbligatoria per trasporti, cinema, teatri e stadi (Ansa)

Roma, 23 dicembre 2021 - Tornano le mascherine obbligatorie, anche all'aperto e in zona bianca fino al 31 gennaio 2022, lo prevede il dl festività uscito dal Cdm di oggi. Inoltre le FFP2 saranno richieste per salire sui mezzi pubblici, poi nei teatri, cinema, locali all'aperto, stadi, ecc. fino al termine dello stato di emergenza il 31 marzo. 

Mascherine FFP2, governo studia prezzi calmierati

Nuovo decreto Covid: cosa cambia e da quando. Le 7 cose da sapere

Mascherine Ffp2: ecco perché sono più sicure. Obbligatorie anche allo stadio

Ecco le nuove regole anti Covid (Pdf)

Bollettino Covid Italia del 23 dicembre: 44.595 nuovi casi e 168 morti

Insomma una stretta decisa per combattere il Covid e la variante Omicron, si legge nella bozza: "Dalla data di entrata in vigore del presente decreto legge fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all'aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all'aperto, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2. Nei suddetti luoghi, diversi dai servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio, e per il medesimo periodo di tempo di cui al primo periodo, è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso", resta permesso invece al ristorante.

La mascherina FFP2 obbligatorie anche per assistere alle partite di calcio o di basket: "gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso e all'aperto è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2". In questi luoghi, come nei cinema, teatri e sale da ballo o da concerto, al chiuso e dal vivo, sarà poi vietato consumare cibi e bevande, in poche parole non ci si potrà abbassare il dispositivo di protezione delle vie respiratoie mai in quei posti. Il ministro della Salute Roberto Speranza al termine del Cdm ha confermato che in questa fase questi provvedimenti hanno una grandissima importanza.

Gb, boom di contagi giornalieri: quasi 120 mila casi

La norma sulle mascherine trova il plauso di Massimo Galli, ex direttore di Malattie infettive all'ospedale Sacco di Milano: "Sulle FFP2 sono assolutamente d'accordo a questo punto tenendo conto che danno una maggior garanzia è un provvedimento opportuno". Invece sull'obbligo di mascherine all'aperto "spero ci sia scritto come elemento correttivo 'se sei da solo in mezzo al nulla devi avere la mascherina nella tua disponibilità nel momento in cui tu ti dovessi trovare in un contesto con molte persone' perché poi i provvedimenti per essere accettabili devono anche essere logici".  E bene anche allo stop a cibi e bevande in sale cinematografiche e palazzetti dello sport. "Se tu mangi soprattutto cibi che ci metti un bel po' per finirli, significa che ti togli la mascherina e ovviamente il rapporto di contiguità con il tuo vicino di sedia è assolutamente negativo, quindi in questo momento non ci si può permettere il pop corn al cinema". 

Studi: "Con Omicron meno ricoveri rispetto a Delta"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?