Marco Cappato colpito da ischemia cerebrale: le sue condizioni

Il tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni si trovava in Valle d’Aosta quando è stato colto da un malore

Marco Cappato, tesoriere dall'Associazione Luca Coscioni (Ansa)
Marco Cappato, tesoriere dall'Associazione Luca Coscioni (Ansa)

Roma, 4 gennaio 2024 – Ischemia cerebrale. E’ questa la diagnosi di Marco Cappato. Il tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni, che accompagna i pazienti nel fine vita, è stato ricoverato d’urgenza lo scorso 31 dicembre all’ospedale Parini di Aosta, dopo che è stato colto da un malore mentre si trovava nella località alpina.

“In seguito a un problema di origine cardiaca, Cappato ha subito uno screzio ischemico neurologico nella funzione della sola articolazione della parola, attualmente in netto miglioramento", ha spiegato il dottore di fiducia dell’attivista, Mario Riccio. "Ha eseguito gli accertamenti che confermavano il quadro clinico e ha ricevuto la terapia del caso – prosegue il bollettino medico –. Sottoposto a risonanza cerebrale che ha confermato la modesta entità del danno ischemico”.

Cappato è stato dimesso oggi, ma necessita di “un adeguato periodo di riposo e cure”. Stante che il problema che ha originato l'ischemia cerebrale “è stato verosimilmente causato dalla presenza del Forame Ovale Pervio cardiaco”, nelle prossime settimane l’attivista dovrà andare sotto i ferri.