L’importanza dei giornali per garantire la trasparenza delle attività delle pubbliche amministrazioni

Appello della Fieg al Governo e alle forze politiche

Una "mazzetta" di giornali

Una "mazzetta" di giornali

Nel 1995 i quotidiani italiani (solo quelli cartacei) vantavano 20,2 milioni di lettori al giorno. Oggi quei lettori sono diventati oltre 30 milioni (11,7 milioni su carta e 20 milioni di utenti unici dei principali siti di news).  

Gli editori della Fieg hanno più che raddoppiato i lettori e garantiscono la libertà di stampa e la qualità dell’informazione nel rispetto delle responsabilità previste dalla legge.

I giornali, su carta e on line, sono uno strumento imprescindibile per garantire la trasparenza delle attività delle amministrazioni pubbliche.

Risulta quindi incomprensibile l’orientamento del Governo e della maggioranza del Parlamento di non utilizzare più i giornali per far conoscere a tutti i cittadini i bandi degli appalti pubblici e per informare sulle attività delle amministrazioni pubbliche, in parallelo alla Piattaforma di pubblicità legale gestita da Anac.

L’impegno delle forze politiche a sostegno della stampa professionale e di qualità dovrebbe essere confermato sempre.