Domenica 14 Aprile 2024

Le rubano video hot e viene cacciata

Uno scandalo scuote la Roma: licenziata un'impiegata per la diffusione di un video intimo. Il club ha deciso per "incompatibilità ambientale" dopo la diffusione del filmato tra i calciatori. La dipendente si è rivolta a un avvocato accusando la società di non averla difesa.

ROMA

Un video intimo di un’impiegata della Roma con il fidanzato rimbalza sulle chat dei calciatori e dei dipendenti del club giallorosso e la società licenzia la dipendente per “incompatibilità ambientale”. Secondo la ricostruzione de ’Il fatto quotidiano’ lo scandalo sarebbe scoppiato quando un atleta della Primavera della Roma ha chiesto in prestito il cellulare alla dipendente per chiamare l’agente, passando in rassegna immagini e video dell’impiegata. Fino a imbattersi in uno dove la 30enne si riprendeva con il fidanzato e a condividerlo più volte.

Il club ha bandito d’urgenza una riunione – nel frattempo sarebbero fioccati commenti sessisti sul video – e il calciatore che sarebbe scoppiato in lacrime confessando di aver condiviso per primo il filmato. Poi la decisione di interrompere unilateralmente dopo 10 anni il rapporto di lavoro con l’impiegata. "Considerata – ha reso noto il legale della Roma – l’incompatibilità della prosecuzione del rapporto di lavoro con il sereno e regolare andamento dell’attività della società". L’ormai ex dipendente si è affidata a un avvocato. La contestazione al club è di non aver difeso l’impiegata, che nel frattempo ha dovuto ricorrere a uno psicologo, e di essersi invece schierata con il giovane calciatore.