Mercoledì 22 Maggio 2024

La Rondine che parla di pace: "Il vero nemico è la guerra"

Firenze si ferma per ascoltare i racconti di Rondine, dove nemici di guerre convivono da vent'anni. Dialogo per la pace e raccolta fondi per borse di studio.

La Rondine che parla di pace: "Il vero nemico è la guerra"

La Rondine che parla di pace: "Il vero nemico è la guerra"

Il dialogo per fermare l’odio e costruire la pace. Con fatica e coraggio, mettendo in comune dolore e speranza, perché il "vero nemico è la guerra". Firenze per un giorno si ferma ad ascoltare i racconti di un piccolo borgo sull’Arno: Rondine, alle porte di Arezzo dove i nemici di mille guerre convivono da oltre vent’anni sperimentando il "metodo" che trae ispirazione dalle intuizioni di Giorgio La Pira. Lo ricorda Franco Vaccari presidente della Cittadella della pace davanti al sindaco Dario Nardella e ai giovani protagonisti – un israeliano, un palestinese, una russa e una ucraina – che per la prima volta si raccontano, dialogando con Agnese Pini, direttrice del Qn che guida l’incontro realizzato in media partnership con QN-La Nazione e Famiglia Cristiana. Da Palazzo Vecchio parte la raccolta fondi per sostenere le borse di studio di altri due studenti. La campagna terminerà il 30 maggio con la marcia della Pace da Arezzo a Rondine che darà inizio a YouTopic Fest, il festival internazionale sul tema del conflitto. Per sostenere la campagna di Rondine, i versamenti possono essere effettuati con bonifico all’Iban IT 74 D 05018 02800 000011483518 o sul sito www.rondine.org.