Venerdì 21 Giugno 2024

La madre uccisa, il padre in fin di vita Ex vigilessa fermata per il massacro: la richiesta di soldi come movente

Migration

Cocci di ceramica sparsi per tutta la casa, sangue nel soggiorno e nella camera, arredi devastati: è lo scenario che si sono trovati davanti gli investigatori dopo l’allarme dato da Chiara Miatello, nel ritrovare morta la madre Maria Angela Sarto, 84 anni, e in fin di vita il padre Giorgio, 89. A massacrare martedì i coniugi in una villetta bifamiliare a San Martino di Lupari sarebbe stata la figlia maggiore, Diletta, 51 anni, ex vigilessa, ora in stato di fermo. Ha un passato che parlerebbe di una presunta instabilità psicologica e di problemi di denaro mai nascosti. Separata, ha un figlio affidato al padre. Dopo aver perso il lavoro non era più riuscita a trovare occupazioni stabili. Aveva ottenuto di poter rientrare nella casa della sua infanzia ma il denaro era diventato la sua ossessione.