Il glossario. Dagli haters alla shitstorm. L’inferno del web

Una guida per orientarsi nella giungla delle chat. Cosa si nasconde dietro al significato delle parole.

Il glossario. Dagli haters alla shitstorm. L’inferno del web

Il glossario. Dagli haters alla shitstorm. L’inferno del web

Tra la vita reale e quella virtuale non ci sono differenze, se non nella barriera tra le persone, ovvero il computer. Le dinamiche causa-effetto sono le stesse e, come una offesa fatta dal vivo può ferire, anche un post al vetriolo può uccidere. Essendo i social internazionali, le parole al suo interno provengono dall’inglese, ecco qui un breve glossario coi termini che ultimamente stanno diventando sempre più frequenti.

HATER

Chi, su Internet e in particolare nei social, di solito approfittando dell’anonimato, usa espressioni di odio di tipo razzista e insulta violentemente individui, specialmente se noti o famosi, o intere fasce di popolazione (stranieri e immigrati, donne, persone di colore, omosessuali, credenti di altre religioni, disabili).

SHITSTORM

Quel fenomeno col quale un numero piuttosto consistente di persone manifesta il proprio dissenso nei confronti di un’altra persona (o di un gruppo), o di una organizzazione o di una azienda. La particolarità di questa pratica risiede nella ferocità con cui vengono espresse le critiche e la volgarità dei commenti degli utenti. L’odio genera odio e viene alimentato dall’istantaneità della comunicazione in rete sino ad assumere una portata ingovernabile.

FACT CHECKING

Il processo che cerca di verificare le informazioni fattuali, al fine di promuovere la veridicità e la correttezza di una notizia, prima che il testo sia diffuso, o dopo la sua diffusione. Fare fact checking vuol dire effettuare una "verifica puntigliosa dei fatti e delle fonti, tesa anche a valutare la fondatezza di notizie o affermazioni riguardanti istituzioni e persone di rilievo pubblico, con particolare riferimento a quanto viene diffuso mediante la Rete", come riporta Treccani.

FAKE NEWS

Ormai sui social proliferano bufale, notizie false o pseudonotizie: sono informazioni false o fuorvianti che possono essere divulgate allo scopo di produrre disinformazione.

TROLL

Utente dedito a provocare discussioni insultando e stuzzicando gli altri partecipanti a una comunità on line. Ma questo termine nel tempo ha assunto un significato simile a quello di macchina del fango.

Alessandro Belardetti