Martedì 28 Maggio 2024

Il giornalista morto dopo Argentina-Olanda Il fratello: "Non è infarto, ucciso perché pro Lgbt"

Migration

Grant Wahl, giornalista del canale americano Cbs Sports, che aveva fatto notizia dopo essere stato arrestato in Qatar per aver indossato una maglietta arcobaleno, è morto a Doha, probabilmente per un attacco di cuore. Wahl, 48 anni, è morto mentre copriva i quarti di finale tra Argentina e Paesi Bassi. Il giornalista era stato trattenuto il 21 novembre dal personale di sicurezza in Qatar perché aveva indossato una maglietta arcobaleno alla partita tra Stati Uniti e Galles, per sostenere i diritti Lgbt+.

Nei giorni scorsi Wahl aveva scritto "il mio corpo mi sta presentando il conto, tre settimane di poco sonno, stress e tanto lavoro possono farlo", e per una probabile bronchite aveva iniziato a prendere antibiotici.

Tuttavia il fratello Eric sostiene che Grant sia stato ucciso. "Il mio nome è Erich Wahl. Vivo a Seattle, Washingtom. Sono il fratello di Wahl. Sono gay", ha scritto su Instagram. "Sono io il motivo per cui ha indossato la maglietta arcobaleno ai Mondiali. Mio fratello era in salute. Mi aveva detto di aver ricevuto minacce. Non credo che mio fratello sia morto semplicemente. Credo sia stato ucciso. E prego per qualsiasi aiuto", ha proseguito, riferendo che lui e la moglie del fratello – un noto medico in prima linea contro il Covid – hanno appena parlato con il Dipartimento di Stato, mentre la cognata ha contattato anche la Casa Bianca.