Tensione a Roma alla manifestazione dei no Green pass (Ansa)
Tensione a Roma alla manifestazione dei no Green pass (Ansa)

Roma, 29 agosto 2021 - Dal primo settembre entra in vigore l'obbligo di Green pass anche per aerei e treni a lunga percorrenza e i no-vax si stanno organizzando in grande: hanno annunciato una protesta che vorrebbe addirittura bloccare le stazioni di 54 città. Le associazioni dei consumatori non staranno a guardare e sono pronte alle denunce, mentre le Fs hanno già iniziato ad avvertire i viaggiatori che senza il 'pass' non si viaggia. Un assaggio della rabbia che circola si è vistoieri sera, con momenti di tensione durante una manifestazione no vax a piazza del Popolo a Roma.

D'Amato: no vax si paghino i ricoveri da soli

Bollettino Coronavirus del 30 agosto

Green pass valido 12 mesi. Risolto il paradosso dei guariti

L'appuntamento online

La community di 'oppositori che si coordina sulla chat Telegram 'Basta dittatura'  si è data appuntamento nelle stazioni ferroviarie: "Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno", è la promessa dei 'no vax' in salsa liberal che hanno già dato vita ad altre manifestazioni contro il pass e che si sono dati appuntamento per le 14.30: poi "alle 15 si entra si resta fino a sera". Tutto organizzato dal "popolo autogestito, pacifico" - come si definiscono su Telegram - che anche oggi ha protestato in diverse città. 

Il bollettino Covid del 28 agosto

Pronta la denuncia

Assoutenti "è pronta a denunciare penalmente chiunque bloccherà le stazioni ferroviarie e creerà disagi alla circolazione dei treni", promette l' 'associazione dei consumatori. "Si tratta di una protesta di una violenza inaudita, che creerà enormi danni a chi utilizza il treno", sottolinea il presidente Furio Truzzi.

Le Fs si preparano

Per preparare i viaggiatori alla novità, le Fs stanno diffondendo nelle stazioni gli annunci che dal primo settembre per viaggiare sui treni Av, Intercity e Intercity notte serve avere il Green pass e che occorre esibirlo insieme al biglietto. Chi non lo ha, sarà invitato a scendere alla prima stazione utile, e dovrà spostarsi in uno spazio isolato sul treno
Il certificato verde sarà necessario anche per salire sugli aerei, sulle navi e sui traghetti. Obbligatorio anche sugli autobus di linea che collegano regioni diverse, o quelli a noleggio con conducente. Ad effettuare i controlli saranno i gestori dei servizi. Multa da 400 a mille euro per chi sarà sorpreso senza. 

Tensione tra polizia e no Green pass

Momenti di tensione nel centro di Roma tra polizia e i no Green pass, no mask, no vax nel corso della protesta di ieri sera, preavvisata, a piazza del Popolo contro il Green Pass voluto dal governo. In piazza anche militanti di Forza Nuova. Quando i manifestanti, quasi tutti senza mascherina, hanno cercato di partire in corteo puntando a Montecitorio e Palazzo Chigi, le forze dell'ordine schierate li hanno respinti, "con azioni di contenimento e non cariche", spiegano dalla questura.

Israele, nuova impennata di contagi

Milano, protesta in piazza Duomo

Circa tremila no Green Pass hanno protestato in piazza Duomo a Milano contro le misure messe in campo dal governo Draghi per limitare la diffusione del Covid. Dal movimento '3V' all'associazione 'Ancora Italia', dal forum 'Non nuocere' al 'Fronte del dissenso', sono numerose le sigle che si sono date appuntamento per dire 'sì alla libertà' e 'no al green pass' definita dal palco una "misura antidemocratica che non ha nulla a che vedere con la situazione sanitaria, ma serve solo a spaccare la società in persone di serie a e serie b".
Gli organizzatori dal palco hanno stimato in 30mila le persone presenti e hanno invitato tutto il fronte del dissenso a una grande manifestazione nazionale il 25 settembre in piazza San Giovanni a Roma. Molti gli inviti a non leggere i giornali ed ascoltare i tg, "finanziati" dalle aziende farmaceutiche. 

Il medico no vax

In prima fila il dottor Mariano Amici, medico di Ardea noto per la sua posizione contraria al vaccino per il Covid-19: "Io sono per la libertà di circolazione, ma al di là di questo, la vicenda del green pass non è portata avanti sulla base di un fondamento scientifico, anzi si sta agendo al contrario. A mio parere il green pass, provvedimento che non ha ragion d'essere, devono averlo i non vaccinati, che non trasmettono alcunché. I vaccinati sono ormai tutti positivi, trasmettono il virus, e non lo dico io ma le aziende sanitarie", dice.  
"Se l'iniziativa prevede che si blocchino treni per evitare che si debba esibire il green pass per salire su un convoglio la condivido - continua - D'altronde in qualche maniera dobbiamo opporci".