Fanno finta di essere albergatori per spiare il volo degli F-35. Arrestati in Svizzera tre 007 cinesi

Un'operazione segreta degna di un film di Hollywood: una famiglia cinese acquista un hotel vicino a una base militare svizzera per spiare le operazioni di volo degli F-35. La polizia fa irruzione nella locanda e porta via i due coniugi.

Fanno finta di essere albergatori  per spiare il volo degli F-35. Arrestati in Svizzera tre 007 cinesi

Fanno finta di essere albergatori per spiare il volo degli F-35. Arrestati in Svizzera tre 007 cinesi

Unterbach, pittoresco villaggio di poche centinaia di anime nell’Oberland bernese tra le culle dello sci in Svizzera, teatro di una spy story degna di un film di Hollywood con agenti cinesi finti albergatori, operazioni segrete e F-35. A raccontarla è il quotidiano svizzero Tages-Anzeiger citando fonti anonime degli ambienti di sicurezza di Berna. Tutto inizia nel 2018, quando la famiglia Wang dalla Cina acquista un hotel accanto alla pista di atterraggio militare di Meiringen. Per cinque anni vivono una vita lontana da qualunque visibilità o sospetto. Fino a quando, questa estate, la polizia fa irruzione nella locanda e porta via i due coniugi. Secondo il giornale, c’entra lo spionaggio: la coppia e il loro figlio sono sospettati di aver acquistato il Gasthof Rössli solo per spiare le operazioni di volo a Meiringen, base operativa per gli F-35 elvetici.