Lunedì 17 Giugno 2024

Falciata sulle strisce, muore a 12 anni

Migration

PRATO

È stata investita mentre attraversava la strada insieme alla mamma. Una strada che aveva attraversato tante altre volte. La vittima è una bambina di 12 anni, di origini cinesi, nata a Bologna ma residente a Poggio a Caiano, in provincia di Prato, dove viveva con al sua famiglia nella zona industriale. È morta così Alessandra Huang per una pura fatalità di un destino crudele.

La piccola era sulle strisce nel centro del paese quando, all’improvviso, dalla curva è arrivata una Fiat panda guidata da una pensionata di 70 anni di Poggio a Caiano. Da una prima ricostruzione non sembra che la conducente guidasse ad alta velocità. Fatto sta che ha investito in pieno mamma e figlia che sono rimaste intrappolate sotto la macchina. "Non le ho viste", ha gridato la conducente nei concitati momenti dopo l’investimento quando i commercianti e i testimoni sono corsi per soccorrere le due vittime.

"La mamma gridava, chiedeva aiuto, anche se parlava poco italiano – ha raccontato un testimone –. La bambina era muta, il suo corpo era già violaceo. Una scena straziante". Alcuni testimoni hanno provato a sollevare la macchina per liberare mamma e figlia. Qualcuno è anche arrivato con un cric. Nel frattempo sono stati allertati i soccorsi. È stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per liberare le due donne. La mamma è stata fatta uscire per prima anche se non voleva. Voleva restare accanto alla sua piccola, rimasta incastrata sotto una ruota. Prima è stato necessario far uscire la donna. I sanitari hanno tentato il tutto per tutto per rianimarla, ma non c’è stato nulla da fare, la dodicenne era già morta. La mamma è stata portata all’ospedale dove è ricoverata in gravi condizioni. La conducente della Fiat Panda, sotto choc, ha continuato a ripetere di non averle viste e di aver capito cosa era accaduto solo quando ha sentito un rumore sordo la macchina.

Laura Natoli