Venerdì 21 Giugno 2024
LORENZO MUCCIOLI
Cronaca

Omicidio di Pierina, la verità nel palazzo. Tradimenti, veleni, aggressioni. E al funerale (forse) c’era il killer

La 78enne uccisa con 17 coltellate nelle scale del garage. La nuora ha trovato il corpo: prelevato il suo Dna. Il figlio dell’anziana a maggio fu trovato in coma in strada. Le indagini si concentrano sugli inquilini

Rimini, 15 ottobre 2023 – Se fosse una fiction, sarebbe Only murders in the building, serie tv Usa incentrata su un omicidio in un palazzo dell’Upper West Side. Qui però siamo nella periferia di Rimini. Complesso di via del Ciclamino: 300 residenti, 80 appartamenti, 8 rampe di scale che scendono sottoterra, in un dedalo di corridoi che ospitano i box auto. Qui tutti sanno tutto di tutti. Eppure sotto i tetti delle palazzine covano rabbia, veleni. Dietro le porte, si consumano intrighi e tradimenti. Che vengono alla galla, deflagrando come una bomba, la sera del 3 ottobre. Un urlo squarcia il silenzio del garage sotterraneo. Delle coltellate, in tutto 17, vibrano nel buio. Il corpo che resta a terra è quello di Pierina Paganelli. Ex infermiera, 78 anni, testimone di Geova, "donna solare e generosa, che non ha nemici" così la descrivono. Vero, però qualcuno ha aspettato che tornasse a casa. E l’ha accoltellata a morte. Pierina ha anche un figlio, Giuliano, che a maggio è finito in coma. Qualcuno lo ha travolto mentre andava al lavoro in bici e poi è sparito. Facile pensare ad un collegamento tra i due episodi. Ma esiste per davvero?

I funerali di Pierina Paganelli a Rimini
I funerali di Pierina Paganelli a Rimini

Una domanda senza risposta mentre parte la dissolvenza. Avanti veloce di 11 giorni. Il set è la sala del Regno di Bellariva. Pierina era venuta qui, il 3 ottobre, con un’amica per un incontro di preghiera prima di fare rientro a casa dove in agguato nell’ombra l’attendeva il killer.

Adesso ci ritorna, ma il suo corpo è in una bara coperta di fiori. Attorno una folla che singhiozza. Mimetizzati ci sono anche i poliziotti della squadra mobile. Scandagliano i volti, ne sondano gli umori, le reazioni. Che l’assassino si annidi proprio là in mezzo? Di sicuro, qui al funerale, ci sono i protagonisti di questo giallo. Ci sono figli della vittima, Giacomo, Chiara e Giuliano, appena dimesso dalla clinica. Ma l’attenzione è tutta per la moglie di lui, Manuela Bianchi.

La vicina di casa di Pierina. Tutti sanno che lei e Giuliano non stanno più insieme. Manuela, si sussurra, ha un altro. È il dirimpettaio, un metalmeccanico senegalese più giovane di lei, Louis Dassilva, sposato con Valeria: zoppica vistosamente a causa – dice – di una caduta in moto.

Tutti sanno di quella ‘strana’ amicizia. E lo sapeva anche Pierina. A dicembre Manuela si era allontanata da casa prendendosi "una pausa di riflessione". Salvo poi tornare dopo l’incidente del marito per prendersi cura di lui. Qualcosa però si è rotto per sempre. Nel condominio di via Del Ciclamino le voci corrono. Negli androni si bisbiglia e c’è chi parla di "tensioni" e di quei messaggi equivoci, pieni di risentimento, condivisi da Manuela su Facebook. È stata proprio lei a trovare il corpo della suocera, la mattina del 4 ottobre.

Tre volte è scesa nello scantinato, prima di riconoscerla. Gli inquirenti hanno acceso su di lei i riflettori. Le hanno preso le impronte, il Dna. Hanno perquisito la sua casa, sequestrato due taglierini. Stesso copione anche per il fratello Loris. Lo hanno interrogato, hanno sequestrato i suoi vestiti e una lamettina da giardinaggio. Davanti alle telecamere, si mostra tranquillo: "È tutto normale, accertamenti di routine".

Sospetti, ipotesi, indiscrezioni. Ma nessuna prova concreta. Né Manuela né Loris sono indagati. Estranei, fino a prova contraria. La caccia al killer prosegue. La sua voce potrebbe essere rimasta impressa nel filmato di una telecamera di un box sotterraneo, che ha catturato l’urlo di Pierina. Gli investigatori ci sperano e stanno analizzando il sonoro. Che sia questo il colpo di scena che tutti attendono?

Se vuoi iscriverti al canale di Whatsapp di Qn, clicca qui