Roma, 14 luglio 2021 - Salgono ancora i contagi Covid nel bollettino di oggi, diffuso dal ministero della Salute. Dopo i dati di ieri, che segnavano il tasso di positività allo 0,8%, oggi il dato cresce e raggiunge l'1%. In una settimana i casi sono più che raddoppiati e i numeri in rialzo hanno acceso il dibattito sull'opportunità di introdurre il Green pass anche per i ristoranti e i bar, oltre che per per trasporti, teatri ed eventi con molte persone seguendo l'esempio della Francia. "È una scelta sicuramente giusta, dovremmo farlo anche in Italia", ha dichiarato il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri. Ma sia la politica sia le associazioni di categoria sono divise.

Bollettino Coronavirus oggi in Italia: contagi Covid del 15 luglio e dati dalle Regioni

Sommario

Come ottenere il Green pass e cosa fare se non arriva 

Green pass al ristorante o agli eventi: la mappa delle regole in Europa

Il principale timore delle Regioni resta però un eventuale ritorno alla zona gialla. "Noi non abbiamo parametri da zona gialla. Al momento non avverto il rischio, il parametro è l'ospedalizzazione e noi siamo a zero", rassicura il governatore Luca Zaia all'indomani del boom di casi registrati dal Veneto. Sulla stessa linea anche il presidente della Marche, Francesco Acquaroli: "Nessun rischio imminente al momento. Basta spaventare i turisti". Intanto sono finiti in quarantena, per precauzione, i 70 passeggeri di un volo sbarcati a Pescara da Malta dopo che 9 di loro sono risultati positivi al tampone. 

L'Ema e l'Ecdc rilanciano l'allerta sulla variante Delta che "si sta diffondendo rapidamente in Europa e potrebbe seriamente ostacolare gli sforzi per controllare la pandemia. L'evidenza - scrivono  nel loro ultimo rapporto - suggerisce che è tra il 40% e il 60% in più di trasmissibilità rispetto alla precedente variante Alpha che e' stata la prima variante importante nell'Ue. Inoltre, la variante Delta può essere associata a un rischio più elevato di ospedalizzazione". E proprio questa mutazione ha determinato il ritorno del coprifuoco in Spagna, mentre, dall'altro capo del mondo, in Australia, è stato deciso di prorogare il lockdown a Sydney almento fino al 30 luglio al fine di arginare il nuovo focolaio epidemico. 

Il bollettino Covid del 14 luglio

Ancora in netto aumento la curva epidemica in Italia. I nuovi casi sono 2.153, mai così tanti dal 6 giugno, contro i 1.534 di ieri e soprattutto i 1.010 di mercoledì scorso: in una settimana i casi sono più che raddoppiati. Con 210.599 tamponi, 18mila più di ieri, ma il tasso di positività è comunque in crescita dall0 0,8% all'1%. I decessi sono 23 (ieri 20), per un totale di 127.831 vittime dall'inizio dell'epidemia. Ancora in discesa i ricoveri, che non risentono della crescita dei contagi: le terapie intensive sono 6 in meno (ieri -1) con 7 ingressi del giorno, e scendono a 151, mentre i ricoveri ordinari sono 20 in meno (ieri -21), 1.108 in tutto. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La regione con più casi odierni è la Lombardia con 420 nuovi positivi; seguono Sicilia (+288), Veneto (+261), Lazio (+208) e Campania (+188). I casi totali salgono così a 4.275.846. I guariti sono 1.079 (ieri 1.287), per un totale dall'inizio della pandemia di 4.106.315. Gli attualmente positivi aumentano di 1.051 unità e sono 41.700 in tutto, di cui 40.441 in isolamento domiciliare.

Regioni / Lombardia

In Lombardia netto aumento dei casi giornalieri passati da 241 a 420. Più alto oggi il numero di tamponi processati: 34.930 contro i 29.313 di martedì. Per quanto concerne i decessi oggi non si è registrata alcuna vittima: il numero totale da inizio pandemia è stabile a quota 33.802. In calo i ricoveri: - 3 in terapia intensiva (con due ingressi giornalieri, per un totale di 32 pazienti) e -8 negli altri reparti (123). 

Sicilia

In Sicilia 288 nuovi positivi al Covid (dietro solo alla Lombardia) e 10 decessi, che fanno salire i casi totali a 233.902 e i morti a 6.006. Gli attuali positivi sono 3.938, +143; i guariti 223.958, +135. I ricoverati con sintomi sono 137, 20 in terapia intensiva; i tamponi effettuati 11.939.

Veneto

Sono 261 i contagi da Coronavirus in Veneto oggi. E si registra anche un morto. I nuovi casi sono stati individuati con 27.465 tamponi, il tasso di positività è dello 0,95%. I ricoverati per Covid sono 249, invariato rispetto a ieri. Sono 233 le persone nell'area non critica e 16 in terapia intensiva.

Lazio

In Lazio sono 208 (+42rispetto a ieri) i nuovi casi rilevati su quasi 10mila tamponi nel Lazio (+716) e oltre 15mila antigenici per un totale di oltre 25mila test. Si registra anche un decesso (-2), mentre i ricoverati sono 128 (-9). Le terapie intensive sono 25 e i guariti 134. "Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,1% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,8%", spiega l'assessore regionale alla sanità Alessio D'Amato, aggiungendo che i casi "a Roma città sono a quota 131". Gli attualmente positivi sono 2.228, di cui 121 ricoverati, 25 in terapia intensiva e 2.082 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 337.038 e i morti 8.381, su un totale di 347.647 casi esaminati.

Campania

Sono 188 i nuovi casi di Covid 19 in Campai'nia nelle ultime 24 ore. I tamponi molecolari sono 8.849, quelli antigenici 6.843. Due i decessi nelle ultime 48 ore. Dei 656 posti letto di terapia intensiva, ne sono occupati 12; dei 3.160 posti letto di degenza, compresi quelli da privati, ne sono occupati 192. 

Sardegna

Tocca quota 135 il dato dei nuovi contagi da Coronavirus in Sardegna e, dopo settimane, si registra anche un nuovo decesso. I test in più eseguiti sono stati 2.622, mentre risalgono anche i ricoveri, 48 (+6 rispetto al report precedente), fermi a 1 quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.632, i guariti in più sono 15. Sul territorio, dei 57.801 casi positivi complessivamente accertati, 15.287 (+70) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 8.793 (+42) nel Sud Sardegna, 5.204 (+10) a Oristano, 10.975 a Nuoro, 17.528 (+13) a Sassari.

Emilia Romagna

Nelle ultime 24 ore sono 117 i nuovi positivi in Emilia Romagna su un totale di 16.922 tamponi eseguiti, per un rapporto di positività pari allo 0,7%. Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia è 387.906. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna e Rimini entrambe con 22 nuovi casi, seguite da Reggio Emilia (18), Piacenza (17) e Modena (15); quindi Parma (10), Ravenna (5) e Circondario Imolese (4); poi Cesena (2) e infine Ferrara e Forlì (entrambe 1 nuovo caso). Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 50 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 372.458. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 2.180 (+67 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi sono 2.022 (+66), il 92,7% del totale dei casi attivi. Non si registrano nuovi decessi (il totale resta 13.268). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 14 (uno in più rispetto a ieri), 144 quelli negli altri reparti Covid (invariato). 

Toscana

Sono 90 in più rispetto a ieri i nuovi casi di Covid in Toscana (82 confermati con tampone molecolare e 8 da test rapido antigenico), che portano a 245.169 i casi registrati dall'inizio della pandemia. L'età media nuovi positivi odierni è di 31 anni circa. Nelle ultime 24 ore sono 4.897 i soggetti testati (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l'1,8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 1.481, +0,9% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 71 (1 in meno rispetto a ieri, meno 1,4%), 14 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri, meno 6,7%). Oggi si registrano 4 nuovi decessi (due uomini e due donne). I guariti raggiungono quota 236.792 (96,6% dei casi totali). 

Piemonte

E' stato comunicato un decesso di persona positiva al test del Covid-19 dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte, il totale è di 11.699 deceduti risultati positivi al virus. 84 invece i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 5 dopo test antigenico), pari allo 0,6 % di 15.157 tamponi eseguiti, di cui 8.915 antigenici. Degli 84 nuovi casi, gli asintomatici sono 35 (41.7%). I casi sono così ripartiti: 19 screening, 46 contatti di caso, 19 con indagine in corso. Di questi: 1 RSA/Strutture Socio-Assistenziali e 3 importati dall'estero. Il totale dei casi positivi diventa quindi 367.472. I ricoverati in terapia intensiva sono 4 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 50 (- 5 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 747.

Marche

Sono 60 i nuovi contagi rilevati nelle Marche su 1.460 tamponi processati all'interno del percorso per le nuove diagnosi. Il rapporto positivi-test effettuati è cresciuto rispetto al giorno precedente, passando dall'1,7% (con 21 casi su 1.254 tamponi) al 4,1%. Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi e' salito a 104.107. C'è un nuovo paziente assistito negli ospedali: nelle ultime 24 ore sono diventati complessivamente 12, tutti ricoverati nei reparti. In terapia ci sono 2 pazienti, entrambi a Pesaro, mentre continuano a essere vuote le aree di semi-intensiva.  Sono diventati complessivamente 99.695 i dimessi-guariti, 25 più di ieri.

Puglia

Dopo l'impennata registrata ieri (1,28%), scende sotto l'uno il tasso di positività in Puglia oggi fermo allo 0,72%: dei 6.083 test processati per diagnosticare l'infezione da Coronavirus, 44 - di cui 20 attribuiti alla provincia di Lecce - hanno dato esito positivo. Altri nove positivi sono stati registrati nel barese, 6 nel brindisino, 4 in provincia di Taranto, tre nella Bat e uno nel foggiano. Sono 1.647 gli attualmente positivi di cui 80 ricoverati: due in meno rispetto a ieri. Tre le vittime accertate in provincia di Taranto. Il totale dei guariti sale a 245.654: 106 in più rispetto a ieri.

Abruzzo

Sono 42 i nuovi casi positivi al Covid registrati in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 75.237. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun nuovo caso e resta fermo a 2.512. Il numero totale di dimessi/guariti è 71.790 (+39 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 935 (+3 rispetto a ieri). Sono 25 i pazienti (-3 rispetto a ieri) ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 909 (+6 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Liguria

Sono 40 i nuovi casi di positività al Coronavirus registrati nell'ultimo report diffuso da Regione Liguria: nelle ultime 24 ore effettuati 2.979 tamponi molecolari, 2.679 antigenici rapidi. Scendono a 13 i pazienti ricoverati, 4 in meno di ieri. Di questi, 5 sono in terapia intensiva. Il bollettino riporta un nuovo decesso: sono 4.353 le vittime da inizio emergenza. Dei 1.676.023 vaccini consegnati, ne sono stati somministrati 1.482.146, ovvero l'88%.

Le altre regioni

In Umbria si registrano sltri 15 positivi, mentre i guariti sono 12. In Basilicata i nuovi casi sono invece 10, 44 in Friuli Venezia Giulia e 56 in Calabria. In Molise sono 16, mentre nella Provincia autonoma di Bolzano i nuovi contagi sono 8 e 24 in Trentino.