Roma, 28 luglio 2021 - Aumenta anche oggi il numero dei contagi Covid, mentre sono diminuiti i decessi, secondo i dati dell'ultimo bollettino Covid diffuso dal ministero della Salute sulla situazione dell'epidemia in Italia. È una giornata cruciale per comprende l'andamento della curva epidemiologica del Covid in Italia e per capire se l'andamento dei contagi si avvia verso una stabilizzazione o verso una nuova impennata. Il bollettino fa anche il punto su ricoveri e terapie intensive, dati che in questa fase, con una larga fascia di popolazione vaccinata, vengono considerati un indicatore chiave. 

Quarantena: quanto dura e come funziona per vaccinati e non

Nuovo decreto sul green pass per scuole e trasporti slitta alla prossima settimana

Variante Delta: i sintomi nei vaccinati. Chi colpisce e come curarla

Guardando all'estero, in Germania è iniziata la quarta ondata della pandemia. Lo ha detto Lothar Wieler, presidente istituto salute pubblica, in una videoconferenza con il rappresentante della cancelleria e di quelle dei 16 laender. Una decisione sulle nuove misure da prendere arriverà solo il 10 agosto, con la conferenza tra la cancelliera Angela Merkel e i ministri-presidenti dei Laender. In Gran Bretagna intanto, dopo il pressing delle compagnie aeree, il governo discute se eliminare la quarantena per gli stranieri vaccinati che arrivano dall'Unione europea e dagli Stati Uniti. 

Vaccino Covid senza puntura: ecco come funziona

New York offre 100 dollari a chi si vaccina. "Ecco perché può diventare un boomerang"

Tornando in Italia, il governo punta a un ritorno a scuola a settembre in presenza. E il ministro dell'Istruzione Bianchi si dice ottimista: "Vedo che noi tutti stiamo lavorando moltissimo". L'incontro con i presidi: nelle loro richieste green pass non solo a prof e personale, ma anche a studenti che possono farlo. Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa: "Non possiamo pensare a un ritorno senza personale scolastico vaccinato. Chi si oppone non ha il senso di comunità e deve capirlo. E se non riusciremo a convincerli, li obbligheremo".

I dati Covid del 28 luglio

Covid e scuola, la prof accusa i colleghi pro dad. "Pensano solo al loro interesse"

Il bollettino del 28 luglio 2021

Oggi, secondo il bollettino del ministero della Salute, sono stati registrati 5.696 nuovi contagiati, in crescita rispetto ai 4.522 casi riscontrati ieri. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 15, meno rispetto ai 24 di ieri, e portano il totale delle vittime del coronavirus in Italia dall'inizio dell'emergenza sanitaria a 128.010 persone. Sono 248.472 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore: ieri erano stati 241.890. Il tasso di positività torna a salire al 2,3%, in aumento dello 0,4% rispetto al 1,9% di ieri. Sono 183 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 6 in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalier sono stati 9 (ieri 16). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 1.685, 74 in più nelle ultime 24 ore. Sono 72.293 le persone in isolamento domiciliare sul totale dei 74.161 attualmente positivi mentre sono 4.128.568 i dimessi/guariti da inizio epidemia. Prosegue anche la campagna vaccinale che ha raggiunto il numero di 66.469.852 dosi di vaccino somministrate in totale.

Sommario:

Le Regioni / Lazio

In Lazio nelle ultime 24 ore su oltre 13mila tamponi e oltre 18mila antigenici per un totale di oltre 31mila test, si registrano 772 nuovi casi positivi, 2 decessi, i ricoverati sono 262 (+8), le terapie intensive sono 36 (+1), i guariti sono 78. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 5,8% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende all'2,4%.  A Roma città i nuovi casi sono 401. 

Lombardia

A fronte di 38.289 tamponi effettuati, sono 720 i nuovi positivi in Lombardia nelle ultime 24 ore pari all'1,8%. Stabili i ricoverati nelle terapie intensive a quota 29 mentre salgono a 194 i ricoveri negli altri reparti (+14). Uno solo decesso. A livello di provincia, Milano conta 230 casi di cui 101 in città. Seguono Bergamo (47), Brescia (58), Como (56), Cremona (59), Lecco (6), Lodi (22), Mantova (70), Monza e Brianza (23), Pavia (24), Sondrio (4), Varese (76).

Toscana

I nuovi casi Covid registrati in Toscana nelle 24 ore sono 661 su 14.241 test di cui 8.681 tamponi molecolari e 5.560 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 4,64% (9,1% sulle prime diagnosi). Rispetto a ieri il numero dei casi rilevati è quasi triplicato (erano 271) con un numero superiore di esami effettuati (ieri in tutto erano stati 12.569) mentre la percentuale di positivi su tamponi e test processati è più che raddoppiata (era 2,16%). Due le vittime.

Sicilia

Riprendono quota in Sicilia i casi Covid. Secondo i dati del ministero della Salute, i nuovi contagiati sono 627 (+191), questo però a fronte di un numero superiore di tamponi effettuati, 22.766. Il tasso di positività scende al 2,75%, mentre i decessi sono 6, come ieri. I guariti sono 186 mentre gli attualmente positivi crescono di 435 raggiungendo quota 8.943. In salita a 263 i ricoveri nei reparti ordinari (+29); al contrario calano le terapie intensive a 26 con un saldo complessivo pari a -4 e 1 nuovo ingresso. In isolamento domiciliare ci sono 8.654 persone.

Veneto

Sono 544 i nuovi contagi registrati in Veneto, nessun nuovo decesso rispetto a ieri. Salgono i soggetti attualmente in isolamento domiciliare, 10.700 (+235). I ricoveri nei reparti non critici degli ospedali sono 175 (+1), mentre scende di un'unità il numero dei malati Covid nelle terapie intensive, 19. Nella giornata di ieri sono stati 18.673 i tamponi molecolari effettuati, 21.033 gli antigenici.

Emilia-Romagna

In Emilia-Romagna dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus si sono registrati 392.602 casi di positività, 419 in più rispetto a ieri, su un totale di 21.489 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Si contano due decessi: una 85enne ed una 92enne, entrambe di Bologna. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 13 (4 in più rispetto a ieri), 169 quelli negli altri reparti Covid (+7). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 1,9%. Continua intanto la campagna vaccinale estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età: alle 15 sono state somministrate complessivamente 4.922.469 dosi e sono 2.218.768 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 116 sono asintomatici. Complessivamente, tra i nuovi positivi 99 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 175 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 31,4 anni. 

Sardegna

In Sardegna salgono a 61mila i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati dall'inizio dell'emergenza con l'ultimo aggiornamento dell'unità di crisi regionale che ha rilevato 403 nuovi contagi nell'ultimo giorno e nessun decesso (1.498 in totale). In leggero calo i ricoveri ospedalieri in area medica, 69 (-1 rispetto al report precedente), mentre sono 9 i pazienti in terapia intensiva, con un nuovo ingresso. Attualmente in Sardegna sono 3.968 le persone in isolamento domiciliare e 55.451 i guariti.

Campania

L'unità di crisi della regione Campania ha reso noto che i positivi del giorno sono 345. I tamponi molecolari del giorno sono 8.619 e quelli antigenici 7.183. Non si registra nessun nuovo decesso. Sul fronte dei posti letto negli ospedali sono indicati 9 degenti in terapia intensiva e 188 ricoverati in area non critica.

Puglia

Oggi in Puglia su 12.494 test sono stati registrati 163 casi positivi con una incidenza dell'1,3%. Dei nuovi casi 52 sono in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 16 nella provincia BAT, 10 in provincia di Foggia, 42 in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. È stato registrato un decesso, in provincia di Foggia.

Marche

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati nelle Marche 162 nuovi casi di Covid-19, il 10% rispetto ai 1.616 tamponi processati nel percorso per le nuove diagnosi. Rispetto al giorno precedente sono cresciuti sia il rapporto positivi-test effettuati (ieri era stato del 4,1%, con 67 casi su 1.648 tamponi) e il tasso di incidenza su 100 mila abitanti, passato in un giorno da 39,42 a 45,35. Lo si apprende dal primo bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Il totale dei positivi individuati dall'inizio della crisi è salito a 105.145. 

Piemonte

Oggi l'unità di crisi del Piemonte ha comunicato 150 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui17 dopo test antigenico), pari all'1,1% di 13.239 tamponi eseguiti, di cui 7.826 antigenici. Dei 150nuovi casi, gli asintomatici sono 48 (32,0%). I ricoverati in terapia intensiva sono 3 (invariato rispetto aieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 68 (+1 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1.746. I tamponi diagnostici finora processati sono 5.860.302 (+13.239 rispetto a ieri) di cui 1.876.848 risultati negativi. Nessun decesso di persona positiva al test del Covid-19: il totale rimane quindi 11.699 deceduti risultati positivi al virus.

Calabria

Secondo il bollettino di oggi del dipartimento Tutela della salute della Calabria sono 145 i nuovi contagi registrati (su 2.579 tamponi effettuati), +78 guariti e zero morti (per un totale di 1.254 decessi). Il bollettino, inoltre, registra +67 attualmente positivi, +63 in isolamento, +5 ricoverati e, infine, -1 terapie intensive (per un totale di 4).

Liguria

Sono 144 i nuovi positivi al coronavirus in Liguria su un totale di 3.248 tamponi molecolari e 2.654 tamponi antigenici rapidi processati. Lo comunica la Regione nel consueto bollettino di aggiornamento sull'emergenza Covid. Aumenta il numero degli ospedalizzati, in totale 43 (2 in più) con 6 pazienti in terapia intensiva. I vaccini somministrati sono il 93%, cioè 1.673.668 dosi su 1.801.750 consegnate. Nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi: il bilancio delle vittime resta a 4.360 da inizio emergenza. Gli attualmente positivi sono 2.316 (108 in più) con 36 nuovi guariti. In isolamento domiciliare 1.002 persone (85 in più). In sorveglianza attiva 942 soggetti.

Umbria

Più nuovi positivi al Covid emersi in Umbria, 143 contro i 114, di martedì, e un ulteriore ricoverato in ospedale, 15 in totale, due dei quali (dato stabile) in terapia intensiva: è il quadro che emerge dai dati aggiornati sul sito della Regione. Rimane stabile a 1.424 il dato dei morti dall'inizio della pandemia mentre i guariti sono 22. Gli attualmente positivi salgono quindi a 1.342, 121 in più di martedì. I tamponi analizzati sono stati 2.214 e 2.580 i test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 2,98 per cento (1,73 il giorno precedente e 1,8 lo stesso giorno della scorsa settimana).

Abruzzo

Brusco aumento dei nuovi casi di Covid-19 in Abruzzo: quelli accertati con i test delle ultime 24 ore sono 141. È da due mesi e mezzo, dal 14 maggio, che non si registrava un dato così alto e dallo stesso periodo che in regione non si superava quota 100 contagi. Quasi un terzo dei nuovi casi riguarda l'area metropolitana pescarese. Più della metà dei positivi recenti ha meno di 30 anni. I nuovi casi sono emersi dall'analisi di 4.073 tamponi molecolari: è risultato positivo il 3,46% dei campioni. Eseguiti anche 2.134 test antigenici. Il tasso di ospedalizzazione resta lontano dalle soglie di allarme: è allo 0% per le terapie intensive e al 2% per l'area medica. Le 26 persone ricoverate sono tutte in area non critica (+2). Gli attualmente positivi sono 1.299 (+99). In aumento i pazienti in isolamento domiciliare, che sono 1.273 (+97). I guariti sono 72.133 (+42). Non si registrano decessi: il bilancio delle vittime è fermo a 2.514.

Le altre regioni

In Friuli Venezia Giulia 75 nuovi positivi nelle ultime 24 ore, in Provincia di Trento 44 contagi, in Basilicata 15. In Valle d'Aosta 3 nuovi contagi, in Molise 14 e nella Provincia di Bolzano 25.