Roma, 24 luglio 2021 - Stabili i contagi Covid di oggi, nel bollettino sul Coronavirus in Italia del 24 luglio, anche se torna a crescere la pressione sugli ospedali. Intanto l'Italia sta vivendo un vero boom delle prenotazioni del vaccino, dopo il via libera al Green pass e le parole del premier Draghi, mentre sembra confermato che, anche con l'espandersi della variante Delta, nella maggior parte dei casi i ricoveri riguardano persone non vaccinate. Ad esempio nell'ospedale di Cagliari, spiega l'epidemiologo Sergio Marracini, oltre il 95% dei ricoveri riguarda non vaccinati e "i pazienti vaccinati, che per ragioni diverse vengono ricoverati, permangono in ospedale 1 o 2 giorni al massimo mentre gli altri pazienti oltre 10 giorni". Il nuovo ottimismo non risolve i problemi: 17% degli over 60 è ancora completamente scoperto in Italia, mentre tra il personale scolastico il 15% è ancora in attesa della prima dose.

Variante Delta: i sintomi nei vaccinati. Chi colpisce e come curarla

Non tutti stanno attenti alle regole. Un altro locale è stato sanzionato e chiuso a Nardò (Lecce): si era trasformato in una sorta di discoteca illegale, con centinaia di persone, oltre i limiti di capienza consentiti, erano assiepate senza mascherine. In tutto ciò, i No Vax scendono in piazza (video) oggi pomeriggio in circa 80 città italiane per manifestare contro la 'dittatura sanitaria' riguardante l'introduzione del Green pass per accedere a eventi e luoghi pubblici. E c'è chi corre ai ripari: a Ponza, a prescindere dall'orario, arriva l'obbligo di indossare mascherine anche all'aperto. Sull'isola, importante meta turistica, si attende nelle prossime settimane l'arrivo di moltissimi villeggiant: da qui la scelta in via cautelativa. 

Manifestazioni contro il green pass da Torino a Roma

Di certo aumenta tra gli italiani la propensione a vaccinarsi, anche al di là del Green pass: secondo una ricerca dell'Univesità Statale di Milano e da Swg a dicembre era del 60%, a marzo era l'80% e a giugno si è raggiunto l'85%. I contrari al vaccino sono invece una minoranza, che si è ridotta ulteriormente: a dicembre erano il 12%, oggi sono solo il 5%, mentre la percentuale di chi è poco disponibile a vaccinarsi passa dal 10% circa di marzo al 6% di giugno. La spinta al vaccino viene soprattutto dai giovani: tra gli under 30 nell'ultima settimana ne sono stati vaccinati con la prima dose o la dose unica (perché hanno già avuto il Covid) quasi 350mila, 118mila dei quali giovanissimi tra i 12 e i 19 anni. Il dato che emerge è che le vaccinazioni tra i più giovani crescono a un ritmo triplo rispetto a quelle degli adulti tra i 50 e i 69 anni i cui vaccinati negli ultimi sette giorni sono stati 124mila. 

Tra i paladini della vaccinazione c'è il giovane Vito Dell'Aquila, primo oro dell'Italia a Tokyo 2020, manda un messaggio: "Mi sono vaccinato dal Covid per venire a Tokyo a prendermi un oro olimpico. Sono sincero, io avevo un motivo in più. Ma aderisco molto volentieri alla campagna lanciata dal presidente del Coni, Malagò, per promuovere la vaccinazione: è giusto che lo facciano tutti".

I dati Covid del 24 luglio

Sommario:

Il bollettino del 24 luglio

Sono 5.140 i nuovi casi Covid in Italia nelle ultime 24 ore, dato stabile rispetto a ieri (5.143), con 258.929 tamponi, 21 mila in più. Tanto che il tasso di positività scende leggermente dal 2,2% al 2%. I decessi sono 5 (ieri 17), per un totale di 127.942 vittime dall'inizio dell'epidemia. In aumento i ricoveri: le terapie intensive sono 17 in piu' (ieri -3), con 21 ingressi del giorno, il dato più alto da oltre un mese, e salgono a 172. In area medica i ricoveri sono 36 in più (ieri +70), 1.340 in tutto. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. 

La regione con più casi odierni è ancora il Lazio con 845 contagi. Seguono Sicilia (+626), Veneto (+576), Lombardia (+574) ed Emilia Romagna (+468). I casi totali salgono così a 4.312.673. I guariti sono 1.362 (ieri 1.239), per un totale dall'inizio della pandemia di 4.122.208. Gli attualmente positivi aumentano di 3.771 unità (ieri +3.886), e tornano sopra quota 60mila a 62.523 in tutto, di cui 61.011 in isolamento domiciliare.

Numeri dalle Regioni / Lazio

Su oltre 10mila tamponi nel Lazio (+20) e quasi 23mila antigenici, oggi si registrano 845 nuovi casi positivi (-9) e 0 decessi (-1). I ricoverati sono 196 (+13), le terapie intensive sono 32 (+2), i guariti sono 266. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 8,1% ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2,4%. L'assessore D'Amato sottolinea che le prenotazione dei vaccini vanno "molto bene", con "oltre 80mila nuove prenotazioni, quasi decuplicate nelle ultime 48 ore. Con questo trend, entro prima settimana di agosto 80% cittadini Lazio avrà chiuso ciclo vaccinale". 

Lombardia

In Lombardia nelle ultime 24 ore sono stati registrati 574 casi di Covid-19 e zero morti. I decessi, dall'inizio dell'epidemia, restano quindi fermi a 33.815. I tamponi processati sono stati 40.206, con un indice di positività dell'1,4%. I pazienti Covid ricoverati salgono a 153 (+11), mentre quelli in terapia intensiva scendono a 26 (-1). In isolamento domiciliare ci sono 7.958 persone, mentre gli attualmente positivi ammontano a 8.137.

Sicilia

In Sicilia 626 nuovi casi e un decesso, che fanno salire i casi totali a 238.528, quello delle vittime a 6.024. Gli attuali positivi sono 7.472, i guariti 225.032. Quella di Ragusa la provincia con pi+ casi, 175; poi Caltanissetta con 97 e Agrigento con 90. I ricoverati con sintomi 182, 27 in terapia intensiva, 6 del giorno; 13.735 i tamponi effettuati.

Emilia Romagna

Resta sui livelli degli ultimi due giorni la crescita di casi giornalieri di Coronavirus in Emilia-Romagna. I positivi nelle ultime 24 ore sono 468, mentre non si registrano morti, i pazienti in terapia intensiva restano nove e negli altri reparti si contano sei ricoveri in più. I nuovi contagi sono stati rilevati da 24.306 tamponi. I guariti sono 65 in più, i casi attivi salgono a 4.309 (+403), il 96% in isolamento a casa. I ricoverati non in terapia intensiva sono 150.

Toscana

Sono 441 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Toscana nelle 24 ore su 13.954 test di cui 6.887 tamponi molecolari e 7.067 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,16% (7,6% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani sui social. Rispetto a ieri i casi diminuiscono (erano 470), a fronte di un numero superiore di test (erano 12.697), ed è in lieve diminuzione il tasso dei nuovi positivi (era 3,70%).

Campania

Sono 341 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 7.992 tamponi molecolari processati. Il tasso di incidenza (senza tenere conto dei test antigenici) è del 4,26%, in risalita rispetto al 3,58 di ieri. Il bollettino odierno dell'Unità di crisi segnala una nuova vittima e un lieve incremento nell'occupazione delle terapie intensive (+1), a quota 12. Migliora invece la situazione delle degenze ordinarie: i posti letto scendono a 176 (-13 rispetto a ieri).

Veneto

Resta sempre alto il conteggio quotidiano dei nuovi contagi Covid in Veneto. Sono 306 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore. Secondo il rapporto della Regione Veneto Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 431.909. Si registrano 2 decessi in più rispetto a ieri: il totale delle vittime è invariato a 11.631. Crescono i soggetti attualmente positivi e in isolamento, 9.361 (+403). Migliora invece il report clinico: i ricoverati complessivamente sono 161 (-99). In terapia intensiva ci sono 19 pazienti (+1).

Sardegna

Sono 59.782 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati riportati 285 nuovi casi, in aumento rispetto al dato delle ultime 24 ore, 261. Non si registrano nuovi decessi (1.496 in totale), mentre salgono i ricoveri ospedalieri: 52 pazienti in area medica (+1 rispetto al report precedente) e 9 in terapia intensiva (+3). Attualmente in Sardegna sono 2.947 le persone in isolamento domiciliare e 55.278 i guariti.

Piemonte

Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 161 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 29 dopo test antigenico), pari allo 0,7% di 24.198 tamponi eseguiti, di cui 18.483 antigenici. Dei nuovi casi gli asintomatici sono 53 (32,9%). Il totale dei casi positivi diventa quindi 368.527. I ricoverati in terapia intensiva sono 3 (come ieri), negli altri reparti i ricoverati sono 54 (+7 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1464. I tamponi diagnostici finora processati sono 5.809.123 (+24.198 rispetto a ieri), di cui 1.863.962 risultati negativi.

Puglia

Oggi in Puglia si contano 138 casi positivi su 13.143 test processati. Non sono stati registrati decessi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.828.159 test, 246.148 sono i pazienti guariti e 2.073 sono i casi attualmente positivi.

Umbria

Scende il numero dei nuovi contagi in Umbria: 95 nelle ultime 24 ore, dopo i 129 di ieri. In calo anche i ricoveri: sono 11 oggi, tre in meno di ieri, di cui due (ieri uno) in terapia intensiva. Non vengono segnalate nuove vittime e i guariti sono 21. Gli attualmente positivi sono ora 1.017. Sono stati analizzati 4.110 test (1.689 tamponi e 2.421test antigenici) con un tasso di positività del 2,3 (era 2,6) per cento sul totale. 

Basilicata

Sugli 800 tamponi esaminati in Basilicata nelle ultime 24 ore. 27 sono risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale, precisando che sono state registrate anche altre 14 guarigioni. Le persone ricoverate negli ospedali di Potenza e Matera sono 16: nessuna è in terapia intensiva e non vi sono state altre vittime. I positivi in isolamento domiciliare sono 576. Ieri sono state eseguite 5.549 vaccinazioni.

Le altre regioni

Si contano 12 nuovi positivi in provincia di Trento. In provincia di Bolzano 28 nuovi casi e nessun decesso: resta vuota la terapia intensiva.Sono 53 oggi in Abruzzo i nuovi positivi e non si registrano morti. Altri 136 contagi in Calabria e 56 in Friuli Venezia Giulia. In Liguria sono 140 i nuovi positivi, 6 in Valle D'Aosta e 4 in Molise.