La curva dei contagi cresce in modo importante, mentre il bilancio delle vittime positive al Covid resta relativamente contenuto, grazie al muro eretto dai vaccini. I 17.959 i positivi al Covid individuati nelle ultime 24 ore rappresentano il numero più alto dallo scorso 9 aprile, quando furono 18.938. Quel giorno, però, le vittime erano state 460 e i in...

La curva dei contagi cresce in modo importante, mentre il bilancio delle vittime positive al Covid resta relativamente contenuto, grazie al muro eretto dai vaccini. I 17.959 i positivi al Covid individuati nelle ultime 24 ore rappresentano il numero più alto dallo scorso 9 aprile, quando furono 18.938. Quel giorno, però, le vittime erano state 460 e i in Rianimazione c’erano 3.603 pazienti. Ieri, inoltre, sono state superate le 100 milioni di dosi somministrate, con 86 morti in 24 ore. Quel che cambia sono anche i ricoveri, con l’alta percentuale di no vax ora intubati o nei reparti ordinari. Le persone che hanno ricevuto almeno una dose sono 47,4 milioni, l’87,9% degli over 12. A completare il ciclo sono stati in 45,8 milioni (l’84,8% degli over 12). Volano anche le dosi booster: nella sola giornata di martedì sono state sono 441mila per un totale di 9,6 milioni dosi inoculate. A livello europeo di dosi somministrate dal 27 dicembre 2020 (quasi un anno fa) l’Italia si piazza ai primissimi posti in questa speciale classifica con 168,4 dosi per ogni cento abitanti.

Un altro balzo dei contagi Covid in Veneto, con l’aumento giornaliero più marcato dall’inizio della quarta ondata: 3.516 positivi, cui si aggiungono 6 vittime. Al secondo posto della classifica regionale, la Lombardia con 3.373 nuovi casi e il Lazio che ne registra 1.554. Intanto, sono 564.698 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. L’altro ieri erano stati 695.136. Il tasso di positività è al 3,2%, in crescita rispetto al 2,3% di martedì. Sono, invece, 791 i pazienti in terapia intensiva in Italia, cinque in più rispetto al giorno precedente. Gli ingressi giornalieri sono 62. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 6.099, ovvero 21.