Mercoledì 17 Aprile 2024

Chieti, picchiati e rapinati dai ladri. Notte da Arancia meccanica per una coppia di Fara Filiorum Petri

I malviventi erano in quattro. Dieci giorni di prognosi per la coppia aggredita. Svuotata la cassaforte della villa, un colpo da 90 mila euro secondo una prima stima

Carabinieri

Carabinieri

Chieti, 12 marzo 2024 - Aggressione stile "Arancia meccanica" a Chieti. Un imprenditore e la moglie, Massimo Pieragnoli di 72 anni e Angela Di Giovanni di 64, sono stati legati e picchiati da quattro banditi penetrati nella loro villa a Fara Filiorum Petri, in provincia di Chieti.

La brutale aggressione alle 21.30 circa quando i ladri sono arrivati alla villa: uno armato di pistola, spalleggiato da due con i coltelli e un quarto che faceva da palo. A quel punto hanno iniziato a malmenare l'imprenditore e la moglie, bloccati da fascette ai polsi, per farsi rivelare dove era nascosta la cassaforte e farsela aprire. Poi i 4, tutti con passamontagna, guanti e un forte accento straniero (Forse slavo, è trapelato), sono fuggiti con il denaro e i gioielli della coppia.

Il gruppo, probabilmente non nuovo a colpi del genere, prima di dileguarsi nella notte verso l'una ha cancellato ogni traccia con la candeggina. Dopo qualche ora i due coniugi sono riusciti a liberarsi e a dare l'allarme. Per moglie e marito, accompagnati in ospedale a Guardiagrele (Ch), i medici hanno prescritto una prognosi di 10 giorni dovuta alle contusioni e le ferite riportate. I carabinieri stanno già indagando sul colpo che secondo le prime stime si aggira attorno ai 90 mila euro.