Mercoledì 17 Aprile 2024

Bimbo autistico allontanato dall’aula, il ministro Valditara manda gli ispettori

In mattinata l’ispezione disposta dal ministro nell’Istituto comprensivo Europa Unita di Afragola

Roma, 22 marzo 2024 - Già questa mattina gli ispettori inviati dal ministro dell'istruzione Giuseppe Valditara erano all'Istituto comprensivo Europa Unita di Afragola per chiarimenti sul caso del bambino autistico allontanato da un'aula scolastica durante un evento sul bullismo, lo scorso 7 febbraio.

La nota del ministero

In una nota del ministero dell'Istruzione e del Merito si legge: "Con riferimento al caso relativo all'allontanamento da un'aula scolastica di un bambino autistico durante un evento sul bullismo, avvenuto lo scorso 7 febbraio nell'Istituto comprensivo Europa Unita di Afragola ed emerso successivamente grazie alla diffusione di un video, il Ministro Valditara si è prontamente attivato disponendo un'immediata ispezione all'interno della scuola, ispezione che si è già svolta in mattinata".

"Cacciato come un cane”

Una vicenda che ha scosso l'opinione pubblica, dopo il grido di rabbia della madre: "Ho un dolore dentro, me l'ha cacciato come un cane che stava abbaiando”, sono state le parole della madre, Patrizia. “Mio figlio era evidentemente sorridente e felice per quel momento di socialità è stato allontanato perché quei sorrisi a modo suo evidentemente davano fastidio”. Una sofferenza esplosa davanti a quel video ripreso in occasione di quell'evento a scuola per celebrare la giornata mondiale contro il bullismo e il cyberbullismo.

Il preside lo ha fatto accompagnare fuori

E i bulli non sono stati gli studenti. Le immagini girate all'istituto scolastico di Afragola, in provincia di Napoli, non lasciano spazio a interpretazioni o dubbi, il piccolo di 11 anni, seduto accanto all'insegnante di sostegno, come molti bambini autistici pronuncia suoni ripetitivi e incontrollabili, "suoni di gioia" sottolinea chi lo conosce. Il ragazzino è felice e sorridente, è insieme agli altri studenti ed esprime la sua gioia. Ma quei suoni per il preside non sono di gioia, sono fastidiosi e lo fa allontanare, così la docente di sostegno lo prende per mano e lo accompagna fuori dalla palestra.

"Siamo rimasti scioccati dal video”

Una scena triste, tanto ingiusta e inspiegabile che chi aveva girato quel video non ha potuto tacere, così le immagini sono arrivate a Patrizia, mamma anche di un altro bimbo autistico. Le sue parole sono macigni: "Me l'ha cacciato come un cane che stava abbaiando". La madre si è quindi rivolta all'associazione "La battaglia di Andrea", che da anni si batte per i diritti dei diversamente abili, e il commento a quelle immagini è stato univoco: "Quando la mamma ci ha mostrato il video siamo rimasti scioccati - ha detto Asia Maraucci, presidente dell'associazione - ma la cosa che ci ha sconvolti di più è il silenzio assordante che si è creato intorno ed il fatto che nessuno abbia detto nulla, che nessuno abbia contestato. La signora ha chiesto supporto al nostro avvocato Sergio Pisani e noi subito l'abbiamo messa in contatto con lui che immediatamente ha preso a cuore il caso ed ha deciso di seguirlo. Ci auguriamo che si chiarisca la situazione ma ad oggi quelle parole ci rimbombano in testa e sono pesanti come macigni".