Sabato 22 Giugno 2024

Becker torna libero Scarcerato dopo 8 mesi Sarà estradato in Germania

Migration

Boris Becker è stato rilasciato dal carcere di Londra in cui si trovava da oltre otto mesi. Sarà estradato in Germania. Ne danno notizia i media inglesi. Becker scontava una condanna per bancarotta fraudolenta che prevedeva la detenzione per un periodo minimo di 15 mesi, ma ha beneficiato di uno schema fast-track, che prevede l’estradizione nel Paese d’origine se vengono soddisfatte determinate condizioni.

Il vincitore di 6 prove del Grande Slam, 55 anni, era detenuto dallo scorso aprile nel penitenziario di Huntercombe, nell’Oxfordshire. Era stato condannato a due anni e mezzo di prigione (con un minimo di 15 mesi da scontare) per bancarotta fraudolenta lo scorso 8 aprile, essendo stato giudicato colpevole dalla Southwark Crown Court di quattro dei 24 reati a lui contestati nel processo per fallimento dichiarato nel 2017 e relativo a un debito insoluto di circa 60 milioni di euro contratto con l’istituto bancario Arbuthnot Latham.

Ai sensi dell’Insolvency Act, l’ex tennista tedesco avrebbe dovuto divulgare, in maniera dettagliata, tutte le attività e i beni del suo patrimonio, che viceversa – secondo l’accusa – sono stati, almeno in parte, occultati "in maniera disonesta". Medaglie, premi, trofei – tra cui la coppa vinta a Wimbledon nel 1985 e quelle degli Australian Open 1991 e 1996 – che sarebbero stati nascosti al fisco, al pari di diverse proprietà immobiliari e attività imprenditoriali tra Londra e la Germania, e circa 1,3 milioni di euro in asset. Un tesoretto milionario sottratto all’erario per evitare che venisse conteggiato dal curatore fallimentare, utilizzandoli viceversa a copertura parziale dei creditori.