Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 giu 2021

Vaccini, sondaggio: autorità sanitarie sotto accusa. Italiani: indicazioni disastrose

ll sondaggio: il 68% non sa le differenze tra i vaccini. E per la maggioranza AstraZeneca andava fermato

13 giu 2021
antonio noto*
Cronaca
featured image
Vaccini, il sondaggio Noto
featured image
Vaccini, il sondaggio Noto

Il giudizio su come si sta procedendo da un punto di vista organizzativo per favorire la vaccinazione di massa è molto positivo per più del 70% dei cittadini. Però se si chiede un’opinione sul modo in cui si sta gestendo l’informazione nei confronti della popolazione, le percentuali diminuiscono in maniera netta e solo il 25% si dichiara soddisfatta. Dopo il caso di Camilla Canepa, la ragazza morta per trombosi dopo aver assunto AstraZeneca e per cui si sta verificando il nesso tra il vaccino e la causa di morte, il governo ha fatto un ennesimo passo indietro contraddicendo le indicazioni che aveva già dato precedentemente: AstraZeneca adesso può essere inoculato solo agli over 60. Vaccini ai giovani: scienziati dubbiosi Insomma un cambio di rotta che ha disorientato gli italiani facendo rinascere il timore, che sembrava assopito nell’ultimo mese, che il mondo scientifico non conosca realmente rischi e benefici del vaccino per ogni profilo demografico della popolazione. Si è passati da un giorno all’altro dal messaggio che il vaccino è sicuro per tutti, anche per i più giovani, che in particolare AstraZeneca non presenti rischi maggiori rispetto alle altre fiale presenti nel mercato, all’indicazione da parte del governo alle Regioni di non somministrare AstraZeneca agli under 60. Bisogna anche tener presente che le preoccupazioni su AstraZeneca non sono scaturite solo dopo il caso della povera ragazza morta in Liguria ma addirittura ad inizio della campagna vaccinale quando molte nazioni, tra le quali anche l’Italia, sospesero per alcuni giorni le vaccinazioni in attesa di riscontri sui rischi. Un dato importante e che deve fare riflettere è che per il 61% si sarebbe dovuto, se non vietare, almeno limitare solo ai più anziani AstraZeneca sin da subito, in quanto i rischi sono stati già evidenti dall’inizio. Coronavirus Italia, il bollettino del 14 giugno ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?