Sabato 22 Giugno 2024

Addio al criminologo Francesco Bruno Studiò il movente del “mostro di Firenze“

Migration

È morto ieri a Celico, nel cosentino, all’età di 74 anni, il criminologo Francesco Bruno, noto per essersi occupato di molti casi di cronaca nera di rilievo nazionale. Particolarmente rilevante il suo impegno sulla vicenda del “mostro di Firenze“, ossia la serie di omicidi compiuti fra il 1968 e il 1985.

Ad annunciare la morte è stato il sindaco di Celico, Matteo Lettieri: "Il professor Bruno era un luminare, impegnato nella risoluzione dei più efferati delitti italiani. Grazie ai suoi studi era stato possibile collegare gli omicidi del mostro di Firenze all’esoterismo". Ospite in vari programmi televisivi dedicati a serial killer, tra cui quelli di Bruno Vespa e Maurizio Costanzo, Bruno pubblicò il primo studio universitario che collegava gli omicidi del “mostro di Firenze“ con l’esoterismo e il movente sacrificale nei primi anni Ottanta. Divenuto professore di Criminologia e medicina forense alla Sapienza nel 1987, negli anni Novanta collaborò con vari ministeri nella lotta alla criminalità mafiosa e alla droga.