Mercoledì 29 Maggio 2024

Addio a Sforza Fogliani Patuelli: "Figura limpida"

Migration

È morto ieri dopo una breve malattia Corrado Sforza Fogliani, avvocato cassazionista e banchiere, 83 anni (ne avrebbe compiuti 84 il 15 dicembre), presidente del comitato esecutivo della Banca di Piacenza, istituto di credito che ha presieduto dal 1986 al 2012, e presidente di Assopopolari. Era stato anche vicepresidente dell’Abi (Associazione bancaria italiana), nonché, per ben 25 anni, presidente nazionale di Confedilizia. In politica da sempre aderente al Partito Liberale e fervente ammiratore di Luigi Einaudi con cui giovanissimo incrociò la strada.

A settembre aveva accusato i primi sintomi della malattia che gli è risultata fatale e aveva poi rassegnato le sue dimissioni dal Consiglio della galleria d’arte Ricci Oddi e dal consiglio comunale, dove si era candidato sindaco della lista dei Liberali alle elezioni della scorsa primavera. Lascia la moglie Antonietta e la figlia Maria Paola. Antonio Patuelli, presidente dell’Abi, "ne ricorda l’ampissima cultura, la limpida e prestigiosa figura di giurista e di banchiere umanista, l’amore per la sua banca e la sua città, Piacenza, l’impegno costante in ogni ambito per i principi di libertà, democrazia, responsabilità e sviluppo civile, economico e sociale".