Abusi sull’aiuto cuoco, chef stellato licenziato: "Tutta un’invenzione"

Chef stellato francese Aurélien Largeau si difende dalle accuse di nonnismo nei confronti di un aiuto cuoco. Largeau, silurato dal gruppo Hyatt, smentisce i fatti riportati e li definisce un "incidente preoccupante".

Abusi sull’aiuto cuoco, chef stellato licenziato: "Tutta un’invenzione"

Abusi sull’aiuto cuoco, chef stellato licenziato: "Tutta un’invenzione"

Licenziato per un presunto episodio di nonnismo sull’aiuto cuoco, lo chef stellato francese Aurélien Largeau (nella foto) dell’Hotel du Palais di Biarritz, 31 anni, si difende e smentisce le accuse. "I fatti riportati non riflettono per niente la realtà", ha spiegato Largeau, silurato dal gruppo Hyatt, che ha definito quanto accaduto un "incidente preoccupante che non rappresenta i nostri valori". Il 31enne gestisce il ristorante che l’anno scorso ha ottenuto una stella Michelin. Secondo la stampa francese, lo scorso 2 dicembre per diverse ore un giovane assistente di cucina sarebbe stato legato nudo a una sedia con una mela in bocca e una carota tra le natiche e il tutto davanti ai membri della brigata guidata proprio da Largeau.