28 mag 2018

Pomodoro, salsa rossa favorisce la digestione

Il pomodoro cotto aumenta la produzione di batteri buoni all’interno dell’intestino. Lo rivela uno studio spagnolo

Foto: ALLEKO / iStock
Foto: ALLEKO / iStock


Un intestino più sano e funzionante grazie al sugo di pomodoro. Un nuovo studio dell’Universitat Politecnica di Valencia, pubblicato sul Journal of Functional Foods, ha scoperto che la salsa rossa tipica della cucina mediterranea potrebbe migliorare il processo della digestione.

GLI ANTIOSSIDANTI DEI POMODORI
Lo studio in questione è partito dai risultati di due precedenti ricerche che hanno osservato l’impatto del sugo di pomodoro sull’attività intestinale. Gli esperti dell’università spagnola hanno deciso di approfondire l’argomento, analizzando gli effetti di alcuni antiossidanti dei pomodori sulla vitalità di un probiotico (un micro-organismo vivo che, nelle giuste quantità, fa bene alla salute) che colonizza il nostro tratto gastro-intestinale (si chiama Lactobacillus reuteri).

L’IMPORTANZA DELLA COTTURA
I risultati hanno rivelato che gli antiossidanti del pomodoro permettono al probiotico di non perdere efficienza e vitalità durante il processo della digestione. Merito specialmente del licopene, il carotenoide che dà al pomodoro il suo inconfondibile colore rosso: tale sostanza naturale, ricca di proprietà antiossidanti, se cotta a lungo finisce per essere assimilata meglio dall’organismo e incrementa la produzione di batteri buoni nell’intestino.

Ecco perché i benefici sulla digestione sono molto meno evidenti se si mangia il pomodoro crudo. Ana Belén Heredia, autrice principale dello studio, raccomanda quindi di consumare con abitudine dei cibi che contengono il sugo rosso cotto a lungo (una salsa di pomodoro in genere viene cotta in pentola almeno 20 minuti), soprattutto se si hanno problemi d’intestino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?