Giovedì 18 Luglio 2024

Francia, per i macroniani parla il premier Attal: "resto finché serve"

Roma, 8 lug. (askanews) - Non si è ancora espresso il presidente della Repubblica Emmanuel Macron, dopo il ballottaggio delle legislative che vede sconfitta la destra estrema, vittoriosa la sinistra ma lascia il paese dell'ingovernabilità a meno di improbabili alleanze. Ha parlato invece il suo primo ministro uscente Gabriel Attal, annunciando le dimissioni e assicurando che resterà in carica per gli affari correnti - nel paese che fra poco ospiterà le Olimpiadi. "So che alla luce dei risultati di questa sera molti francesi si sentono incerti sul futuro perché non è emersa una maggioranza assoluta" ha detto Attal davanti al palazzo di Matignon, sede del governo. "Il nostro paese conosce una situazione politica senza precedenti e si prepara ad accogliere il mondo fra qualche settimana. Quindi chiaramente manterrò le mie funzioni per tutto il tempo che il dovere lo esigerà, non può essere altrimenti alla vigilia di scadenze così importanti. Senso del dovere e rispetto della sovranità del popolo, ecco l'immagine per me delle funzioni del Primo Ministro".