Giovedì 18 Aprile 2024

Zangrillo firma i decreti per i sindacati nelle forze armate

I provvedimenti avviano il percorso dei rinnovi contrattuali

Zangrillo firma i decreti per i sindacati nelle forze armate

Zangrillo firma i decreti per i sindacati nelle forze armate

Il ministro per la Pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo, ha firmato i decreti che individuano le associazioni professionali a carattere sindacale rappresentative del personale delle Forze armate (Esercito, Marina e Aeronautica) e delle Forze di polizia ad ordinamento militare (Arma dei Carabinieri e Guardia di finanza). "Con questi due provvedimenti, inviati ora agli organi di controllo e presto in Gazzetta ufficiale, rispettiamo l'impegno di avviare quanto prima il percorso del rinnovo contrattuale del comparto sicurezza-difesa, di fondamentale importanza nell'attuale contesto internazionale in cui viviamo", commenta Zangrillo, che ringrazia per il lavoro congiunto il ministro della Difesa, Giudo Crosetto, e il ministro dell'Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti. "La sicurezza - afferma - è un bene ad alto valore sociale. Vogliamo che i lavoratori di questo settore continuino a svolgere al meglio le proprie attività al servizio dei cittadini, per una Italia più sicura e, quindi, più efficiente". I due decreti, spiega una nota, hanno origine, in particolare, dalla legge n.46 del 2022 che, in seguito ad una sentenza della Corte costituzionale, sancisce per la prima volta la liceità delle associazioni sindacali. Fino a quel momento, il Codice dell'ordinamento militare non ammetteva tale possibilità, per ragioni storiche e politiche, riconoscendo soltanto le associazioni rappresentative facenti parte istituzionalmente dell'organizzazione militare, Cocer, Cobar e Coir che ora invece cessano dalle loro funzioni. La presenza di associazioni sindacali, ora prevista ex lege anche per Forze armate e corpi di polizia che rimangono pienamente militari, è un cambiamento significativo: il mondo militare segue, quasi cinquant'anni dopo, quello delle Polizie ad ordinamento civile, per le quali la 'lunga marcia' verso la sindacalizzazione si è conclusa all'inizio degli anni Ottanta".