Uomo tenta di uccidere moglie, poi si toglie la vita.

Una donna di 79 anni è ricoverata in gravi condizioni dopo essere stata aggredita a martellate in testa dal marito di 85 anni, che poi si è dato fuoco. I carabinieri non hanno trovato pregresse liti violente o altri interventi, ma l'anziano soffriva di depressione.

Tenta di uccidere moglie con martello e poi si suicida
Tenta di uccidere moglie con martello e poi si suicida
Una donna di 79 anni è ricoverata in gravi condizioni al San Gerardo di Monza, dopo essere stata aggredita a martellate in testa dal marito di 85 anni, che poi si è dato fuoco ed è deceduto. L'accaduto si è verificato questo pomeriggio nella loro abitazione di Varedo (Monza). Secondo quanto ricostruito, intorno alle 14.45 un passante ha notato l'anziano nel suo giardino mentre maneggiava della benzina, per poi darsi fuoco poco dopo, e ha allertato le forze dell'ordine. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e i carabinieri, accompagnati da ambulanza e auto medica. Quando i militari sono entrati in casa, hanno trovato la donna riversa a terra, in una pozza di sangue. Trasportata in ospedale, è ora ricoverata in prognosi riservata. Dai primi accertamenti effettuati dai carabinieri, non risultano pregresse liti violente o altri interventi tra i due coniugi. Pare che l'anziano da tempo soffrisse di depressione.