Uomo di 40 anni si toglie la vita in Toscana con l'aiuto di un medico

Un ex primario di anestesia e rianimazione ha rivelato l'aiuto al suicidio di un quarantenne di Piombino, con grave invalidità, con il via libera del Sistema sanitario regionale. Oggi si discuterà di questo caso alla Sant'Anna di Pisa.

Suicidio assistito per quarantenne in Toscana

Suicidio assistito per quarantenne in Toscana

Un nuovo caso di suicidio medicalmente assistito è stato rivelato oggi al Tirreno dall'ex Primario di Anestesia e Rianimazione dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Pisa, Paolo Malacarne. Egli ha spiegato di aver aiutato a morire un quarantenne di Piombino, in provincia di Livorno, nei primi mesi di quest'anno, dopo il via libera del Sistema Sanitario Regionale, in considerazione della sua grave invalidità. Malacarne ha anticipato al quotidiano che il caso sarà al centro del seminario 'L'aiuto al suicidio come diritto?', che si terrà oggi alla Sant'Anna di Pisa.