Lunedì 22 Aprile 2024

Ungheria insiste, gente quasi uccisa da gruppi di sinistra

Ministro esteri: 'Scioccato da Italia, altro che Salis vittima'

Ungheria insiste, gente quasi uccisa da gruppi di sinistra

Ungheria insiste, gente quasi uccisa da gruppi di sinistra

"Sono scioccato dalle reazioni italiane. Questa signora (Ilaria Salis) è stata presentata qui in Italia come una specie di vittima, una martire. In Ungheria le persone sono state quasi uccise. La gente è stata quasi picchiata a morte nelle strade, e poi questa signora viene dipinta come una martire o la vittima di un processo ingiusto. Nessuno, nessun gruppo di estrema sinistra, dovrebbe vedere l'Ungheria come una sorta di ring di boxe dove venire a pianificare di picchiare qualcuno a morte". Così il ministro degli esteri ungherese Péter Szijjártó attacca su Fb sul caso dell'insegnante italiana detenuta a Budapest postando un video.