Ucraina, 11 feriti negli attacchi russi contro Kharkiv

Un hotel in centro colpito da due missili

Un attacco missilistico russo ha colpito ieri sera un hotel a Kharkiv, nel nord-est dell'Ucraina, ferendo 11 persone, tra cui giornalisti. Lo fanno sapere le autorità locali. L'attacco arriva poco prima del secondo anniversario della guerra, con Mosca e Kiev che si accusano a vicenda di aver causato decine di vittime civili in una forte escalation di attacchi. "Due missili hanno colpito un albergo nel centro di Kharkiv. Non c'era personale militare. C'erano invece 30 civili, undici dei quali sono rimasti feriti", ha scritto su Telegram il sindaco Igor Terekhov. Uno dei feriti è in "condizioni molto gravi", ha detto, aggiungendo che tra i feriti figurano anche giornalisti turchi, senza fornire ulteriori dettagli. Secondo la polizia è rimasto ferito un giornalista di una testata straniera. Durante l'ultimo attacco sono stati danneggiati anche diversi altri edifici, tra cui due condomini. Oleg Synegoubov, capo dell'amministrazione militare regionale di Kharkiv, ha detto che due missili russi S-300 hanno colpito l'hotel intorno alle 22:30 ora locale. Nove degli 11 feriti sono stati ricoverati in ospedale e due sono stati curati sul posto, tra cui un uomo di 35 anni il ferito più grave. Situata a circa 30 chilometri dal confine russo, la seconda città più grande dell'Ucraina è stata oggetto di numerosi attacchi dall'inizio del conflitto. Kiev ha nuovamente chiesto il sostegno negli armamenti.