Martedì 16 Aprile 2024

Tre palestinesi pianificavano attentati, arresti a L'Aquila

Accusati anche di proselitismo e propaganda

Tre palestinesi pianificavano attentati, arresti a L'Aquila

Tre palestinesi pianificavano attentati, arresti a L'Aquila

Un'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita all'Aquila dalla Polizia di Stato nei confronti di 3 palestinesi per il delitto di "associazione con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell'ordine democratico". Gli indagati, informa la Polizia, facevano opera di proselitismo e propaganda per l'associazione e pianificavano attentati, anche suicidari, contro obiettivi civili e militari in territorio estero. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal gip distrettuale di L'Aquila, su richiesta della procura della Repubblica di L'Aquila - Direzione Distrettuale Antimafia e Antiterrorismo in coordinamento con la Procura nazionale antimafia e antiterrorismo, nei confronti di tre cittadini palestinesi, residenti a L'Aquila. Le indagini degli investigatori della Digos di L'Aquila e del Servizio per il contrasto all'estremismo e al terrorismo internazionale della Direzione centrale della Polizia di prevenzione, hanno accertato la costituzione di una struttura operativa militare denominata "Gruppo di Risposta Rapida - Brigate Tulkarem", articolazione delle "Brigate dei Martiri di Al-Aqsa" (riconosciuta quale organizzazione terroristica dall'Unione Europea) che si propone il compimento di atti di violenza con finalità di terrorismo anche contro uno Stato estero. Nei confronti di uno degli arrestati, è in corso una procedura di estradizione, su richiesta delle Autorità dello Stato di Israele, dinanzi alla Corte di Appello di L'Aquila.