Solinas, indagine tempestiva, atti sotto segreto.

Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, ha criticato l'indagine sulla compravendita di una sua proprietà, sottolineando il tempismo e la violazione del segreto istruttorio. Solinas afferma che i media stanno diffondendo atti che dovrebbero essere riservati e che la verità dimostrerà la sua condotta lecita.

Solinas, tempismo su indagine, atti coperti da segreto

Solinas, tempismo su indagine, atti coperti da segreto

"Questa indagine presenta due aspetti di grande importanza: il primo riguarda il momento in cui è stata avviata, a soli quattro giorni dalla presentazione delle liste e durante la decisione del candidato presidente unitario del centrodestra; il secondo aspetto è che, essendo ancora in fase di indagine, si tratta di atti che dovrebbero essere coperti dal segreto istruttorio". Queste sono le parole del presidente della Regione Christian Solinas, che ha rilasciato un'intervista esclusiva al TG1 in merito agli sviluppi delle inchieste della Procura di Cagliari sulla compravendita di una sua proprietà. "Tuttavia - continua Solinas - questi atti sono già in possesso di tutti i media, giornali e televisioni, e circolano liberamente. In un paese democratico, in uno Stato di diritto, queste situazioni non dovrebbero verificarsi". "Noi subiamo queste situazioni per l'ennesima volta e ci troviamo di fronte a un teorema indimostrato e indimostrabile costruito ostinatamente dalla polizia giudiziaria". "Ma non appena avremo l'opportunità di presentare i fatti nella loro verità - conclude Solinas al TG1 - dimostreremo che il presidente della regione Sardegna non ha fatto nulla di illecito nella sua condotta".