Sconti fiscali Lega Serie A, preoccupano voci su mancata proroga

Lega Serie A esprime stupore e preoccupazione per la decisione del Consiglio dei Ministri di non prorogare il regime fiscale speciale per gli impatriati lavoratori sportivi. Tale decisione avrà conseguenze negative su competitività, ricavi, vivai e gettito erariale. La Serie A auspica un intervento del Parlamento.

Lega Serie A, preoccupano voci mancata proroga sconti fiscali

Lega Serie A, preoccupano voci mancata proroga sconti fiscali

Con stupore e preoccupazione, la Lega Serie A esprime, in una nota, la propria opinione riguardo alle indiscrezioni sulla decisione del Consiglio dei Ministri di non prorogare il regime fiscale speciale per gli impatriati lavoratori sportivi. Tale decisione, se confermata, avrebbe come unico risultato un esito opposto a quello sperato: minor competitività delle squadre, con conseguente riduzione dei ricavi, minori risorse da destinare ai vivai, minore indotto e dunque anche minor gettito per l'erario. Dato che la proposta di proroga aveva ottenuto il via libera tecnico per essere presentata in Consiglio dei Ministri, la Lega ritiene che sia prevalsa una visione distorta e viziata del calcio professionistico, che non tiene conto dell'importante ruolo economico, sociale e culturale che questo comparto industriale ricopre in Italia. Qualora l'esito del Consiglio dei Ministri venisse confermato, la Serie A auspica che il Parlamento possa correggere questo errore che danneggia non solo il calcio italiano, ma tutto lo sport e il suo considerevole indotto.