Prima donna arbitro in Premier, cori di scherno da tifosi Fulham

'Non so cosa stai facendo' a Craven Cottage. Reds e Arsenal 1-1

E' finito 1-1 il big match di oggi in Premier League tra Liverpool e Arsenal. Gabriel Jesùs è andato a segno per i Gunners dopo appena 4 minuti ma alla mezzora Momo Salah ha ristabilito la parità e poi il risultato non è cambiato. Così in classifica è rimasto al comando l'Arsenal con 40 punti, seguito a una lunghezza dai Reds e dall'Aston Villa di Zaniolo, ieri a segno al 97' nell'1-1 della sua squadra con lo Shieffield United. Al quarto posto, a quota 36, c'è il Tottenham che oggi ha avuto la meglio per 2-1 sull'Everton. Ma a fare notizia è l'ennesimo Ko del Manchester United, battuto 2-0 dal West Ham (gol di Bowen e Kudus) . Per la squadra di Ten Hag è l'ottava sconfitta in campionato, e la terza nelle ultime quattro partite. Prendendo in esame i match giocati in questa stagione in tutte le competizioni quello di oggi è il 13 ko e lo United non andava così male dal 1930-'31, quando poi chiuse il campionato all'ultimo posto. Ma oggi è stato anche il giorno della storica prima volta di un arbitro donna in Premier League. L'onore è toccato alla 40enne Rebecca Welch, impiegata del Servizio sanitario nazionale quando ha cominciato la sua carriera di arbitro nel 2010. Ha scalato i ranghi arbitrali e, nel 2021, è diventata la prima donna nominata ad arbitrare una partita di football maschile, in quarta divisione (la serie D italiana) e poi in FA Cup, nel terzo turno. Oggi ha diretto Fulham-Burnley, vinta dagli ospiti per 2-0. Accolta dagli applausi del Craven Cottage al momento dell'annuncio dello speaker, ha poi ricevuto più volte applausi, ma di scherno, dal momento in cui ha negato un rigore al Fulham dopo un 'mani' di Vitinho. I tifosi del Fulham hanno anche esultato con sarcasmo quando ai padroni di casa è stato concesso un fallo a centrocampo, poi nel corso del match per la Welch ci sono stati fischi e cori di "non so cosa stai facendo" da ogni settore dello stadio. Ma la Welch ha mantenuto compostezza e autorità per tutta la durata del suo debutto in Premier League.