Martedì 28 Maggio 2024

Musk rifiuta di eliminare da X video dell'attacco a Sidney

Il miliardario accusa il premier australiano Albanese di censura

Musk rifiuta di eliminare da X video dell'attacco a Sidney

Musk rifiuta di eliminare da X video dell'attacco a Sidney

Elon Musk ha reagito all'ordine di un tribunale australiano di eliminare da X i video dell'attacco nella chiesa di Sidney dopo che il commissario per la eSafety dell'Australia ha chiesto un'ingiunzione. Il miliardario patron di Tesla ha risposto con un post sulla sua piattaforma accusando il premier Anthony Albanese di "censura. La nostra preoccupazione è che se qualsiasi Paese è autorizzato a censurare i contenuti di tutti i paesi, allora cosa impedirà a qualsiasi paese di controllare Internet?". Musk ha detto che X farà appello contro l'ingiunzione australiana. "Abbiamo già censurato il contenuto in questione per l'Australia, in attesa di ricorso legale, ed è archiviato solo su server negli Stati Uniti", ha aggiunto. Albanese ha affermato che Musk è cieco di fronte all'angoscia causata dai video. "Faremo ciò che è necessario per affrontare questo miliardario arrogante che pensa di essere al di sopra della legge, ma anche al di sopra della comune decenza", ha detto Albanese all'emittente pubblica Abc. "L'idea che qualcuno vada in tribunale per il diritto di pubblicare contenuti violenti su una piattaforma mostra quanto il signor Musk sia fuori dal mondo", ha aggiunto.