Meloni, basita dalle parole di Amato sulla Corte costituzionale

Autoritario pensare che destra non abbia diritti

Meloni, basita dalle parole di Amato sulla Corte costituzionale

Meloni, basita dalle parole di Amato sulla Corte costituzionale

"Sul tema della commissione" algoritmi "credo si sappia che non è stata una mia iniziativa e ho detto tendenzialmente quello che pensavo ma al di là di questo, non ho nulla da dire nello specifico al professor Amato, sono rimasta francamente basita dalle dichiarazioni che riguardano la Corte Costituzionale". Così la presidente del Consiglio Giorgia Meloni in conferenza stampa di fine anno."Si pone il problema perché entro il 2024 il Parlamento, che oggi ha una maggioranza di centrodestra, deve nominare 4 giudici della Corte Costituzionale, quindi" ci sarebbe "il rischio di una deriva autoritaria". "Questa idea per cui quando vince la sinistra deve poter esercitare tutte le prerogative e quando vince la destra no, temo necessiti di alcune modifiche costituzionali", credo sia "una deriva autoritaria pensare che chi vince le elezioni non abbia le stesse prerogative della sinistra", ha aggiunto.